L'estate che conobbi il Che
0 1 0
Libri Moderni

Garlando, Luigi

L'estate che conobbi il Che

Titolo e contributi: L'estate che conobbi il Che / Luigi Garlando

Pubblicazione: [Milano] : Rizzoli, 2015

Descrizione fisica: 179 p. ; 21 cm.

ISBN: 9788817080040

Data:2015

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Soggetti:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2015
Testi (105)
  • Contenuti: letteratura per ragazzi

Sono presenti 9 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Pistoia - San Giorgio RAG BILL H NA 4 GARLl E BSG-255437 Su scaffale Non disponibile
Agliana R 853 GAR AG-36629 Su scaffale Disponibile
Serravalle Pistoiese R 853 GAR SER-16828 Su scaffale Disponibile
Buggiano R 808.83XXI GAR BB-44883 Su scaffale Disponibile
Quarrata Junior NR GAR QUAR-46731 Su scaffale Disponibile
Lamporecchio R NR GAR LAMP-10971 Su scaffale Disponibile
Montecatini Terme PR 853.9 GAR MOTE-85962 Su scaffale Disponibile
Monsummano Terme R 808.899 GAR MS-40111 Su scaffale Disponibile
Montale RR GARL MNTA-32966 Su scaffale Disponibile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

"Impara a sentire sulle tue guance lo schiaffo preso da un altro. Il Che sentiva gli schiaffi presi dai lebbrosi, dai minatori, dai contadini, dalla gente senza libertà... Sentire gli schiaffi degli altri vuol dire voler bene, amare. Senza amore non ci sarebbe stata la rivoluzione del Che. "

Cesare è un ragazzo di dodici anni che vive in una famiglia agiata in una villa con tante stanze e un parco enorme che digrada verso il bosco. Il giorno del suo compleanno avvengono due cose strane.
La prima è che soltanto una quindicina di amici si presentano alla festa organizzata dalla madre, tutti gli altri invitati sono rimasti misteriosamente a casa. E quando chiede il perchè all'amico Leo, si sente rispondere "perchè tuo padre è un tagliateste!"
La seconda è che, tra gli assenti, figura anche il nonno... E' vero che non corre buon sangue tra il nonno e il papà di Cesare, però per le feste comandate il nonno si è sempre visto, tanto più che stravede per il nipote e non potrebbe mai rinunciare al suo compleanno. Che sarà successo???
Purtroppo il nonno ha avuto un malore e, mentre Cesare lo vede caricare sull'ambulanza, nota un tatuaggio sul braccio di un personaggio misterioso. Da qui parte tutto il racconto sul guerrigliero rivoluzionario più famoso, Ernesto "Che" Guevara, che ha combattuto non per sfida o per fare il bullo, ma per la libertà di un popolo soggiogato dalla dittatura.
Cesare capisce, attraverso il percorso del celeberrimo "Che", che la vita ci può mettere di fronte ad un bivio e spesso occorre una "rivoluzione", piccola o grande che sia, dentro di noi per calarci nelle vite degli altri, rivoluzionare il nostro pensiero, le nostre abitutidini e rimettersi in gioco.
Ma il motore che muove tutto, come al solito, è l'amore perchè "l'amore è la più spietata delle rivoluzioni"!

Perchè leggerlo

Questo libro è adatto ai ragazzi e può essere letto anche dagli adulti, ma sicuramente piacerà soprattutto agli adolescenti che si caleranno in questo personaggio dall'animo rivoluzionario che, attraverso i racconti del nonno, riesce a "contagiare" il dodicenne Cesare nelle sue scelte e nelle sue decisioni, a volte avventate, ma sempre spinto da un desiderio di aggiustare le situazioni e il mondo.
In una società dove sembrano passati di moda i grandi ideali, "L'estate che conobbi il Che" insegna a riflettere sugli eventi di attualità e di politica, a porsi delle domande e a formarsi una propria coscienza civile.

Se ti è piaciuto allora... leggi anche questo

"Per questo mi chiamo Giovanni", la storia di un bambino che è stato chiamato così in onore di Giovanni Falcone oppure "Camilla che odiava la politica" che insegna ai bambini il significato della politica vera, scritti dal solito autore, Luigi Garlando.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.