Qualcuno con cui correre
4 3 0
Libri Moderni

Grossman, David

Qualcuno con cui correre

Abstract: Assaf è un sedicenne timido e impacciato cui viene affidato un compito singolare: ritrovare il proprietario di un cane abbandonato seguendolo per le strade di Gerusalemme. Correndo dietro all'animale, Assaf viene condotto di fronte a inquietanti personaggi, attraverso i quali ricompone i tasselli di un drammatico puzzle: la vicenda di Tamar, una ragazza solitaria e ribelle, fuggita da casa per andare a salvare il fratello, giovane tossicodipendente finito nella rete di una banda di malfattori. Qualcuno con cui correre è il ritratto di due adolescenti che si cercano, che forse si amano, che soffrono ma combattono con generosità per qualcosa che è dentro di loro.


Titolo e contributi: Qualcuno con cui correre / David Grossman ; traduzione di Alessandra Shomroni

Pubblicazione: Milano : Oscar Mondadori, 2014

Descrizione fisica: 362 p. ; 20 cm

ISBN: 978-88-04-58251-9

Data:2014

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2014

Sono presenti 5 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Pistoia - San Giorgio PN 1 GROSd M BSG-237813 Su scaffale Disponibile
Agliana PR 892.4 GRO
(Ristampa: 2015)
AG-37522 Su scaffale Disponibile
Serravalle Pistoiese G 892 GRO SER-16086 Su scaffale Disponibile
Ponte Buggianese 892.436 GRO PONT-31162 Su scaffale Disponibile
Pescia A 8 GRO PE-54439 Su scaffale Disponibile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

[…] la sensazione insopportabile che era sempre qualcun altro a decidere per lui, a stabilire cosa dovesse fare […]
Pag. 18

Penso che questo sia uno dei miei libri preferiti infatti l'ho amato subito, fin dalle prime pagine. Ti appassiona subito e la narrazione in terza persona fornisce più dettagli all'andamento del racconto. Ci sono molte di frasi belle e significative e tra queste c'era la frase sopra citata nella quale mi identifico.
Succede spesso, soprattutto a noi giovani, di essere spinti verso scelte diverse dalle nostre solo per seguire le orme dei nostri genitori o per realizzare sogni che i nostri genitori non hanno potuto realizzare.
Spesso ci sentiamo frustrati e non sappiamo cosa fare, perché da una parte non vogliamo deludere i nostri genitori, invece dall'altra vogliamo seguire i nostri sogni e fare qualcosa che ci piace nella vita.
Penso che i genitori, prima di dare il loro parere ed intervenire nelle scelte dei propri figli, debbano ascoltare le loro proposte e i loro sogni.
Noi giovani siamo dei sognatori. Viaggiamo con la mente, usiamo la fantasia e fantaschiamo sul nostro futuro e non vedo il motivo per cui i nostri genitori debbano intervenire e tagliarci le ali.
Questo libro è bello, a dir poco.
Si racconta la storia Assaf e di Tamar, due ragazzini totalmente diversi, ma legati da qualcosa: dall'amore che nasce fra loro due. Sono alla ricerca di loro stessi.

Budei Ana Alexandra, Monsummano Terme

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.