Community » Forum » Recensioni

Per dieci minuti
4 2 0
Gamberale, Chiara

Per dieci minuti

Milano : Feltrinelli, 2013

Abstract: Dieci minuti al giorno. Tutti i giorni. Per un mese. Dieci minuti per fare una cosa nuova, mai fatta prima. Dieci minuti fuori dai soliti schemi. Per smettere di avere paura. E tornare a vivere. Tutto quello con cui Chiara era abituata a identificare la sua vita non esiste più. Perché, a volte, capita. Capita che il tuo compagno di sempre ti abbandoni. Che tu debba lasciare la casa in cui sei cresciuto. Che il tuo lavoro venga affidato a un altro. Che cosa si fa, allora? Rudolf Steiner non ha dubbi: si gioca. Chiara non ha niente da perdere, e ci prova. Per un mese intero, ogni giorno, per almeno dieci minuti, decide di fare una cosa nuova, mai fatta prima. Lei che è incapace anche solo di avvicinarsi ai fornelli, cucina dei pancake, cammina di spalle per la città, balla l'hip-hop, ascolta i problemi di sua madre, consegna il cellulare a uno sconosciuto. Di dieci minuti in dieci minuti, arriva così ad accogliere realtà che non avrebbe mai immaginato e che la porteranno a scelte sorprendenti. Da cui ricominciare. Con la profonda originalità che la contraddistingue, Chiara Gamberale racconta quanto il cambiamento sia spaventoso, ma necessario. E dimostra come, un minuto per volta, sia possibile tornare a vivere.

1796 Visite, 2 Messaggi
Paola Pezzoli
28 posts

Chiara, scrittrice e giornalista di successo, all'improvviso vede la sua vita ben organizzata perdere tutti i punti di riferimento: il trasferimento a Roma con l'allontanamento dalla famiglia e dal paese natio, la cancellazione della rubrica settimanale da lei curata e soprattutto l’abbandono del marito, l’amore della sua vita. E’ completamente sopraffatta dal dolore. La psicoterapeuta a cui si rivolge le suggerisce di provare a fare una cosa nuova, mai fatta prima, per dieci minuti al giorno per un mese. Il libro è il diario di quei trentuno giorni in cui Chiara racconta l’esperimento e delinea la sua vicenda. Inizia la terapia quasi timidamente, poi prende gusto a trovare e provare ogni giorno piccole nuove esperienze e man mano si rende conto che i dieci minuti quotidiani le sono di aiuto e le consentono di prendere coscienza di sé come individuo in relazione con gli altri, elaborando il suo disagio da altre angolazioni. E quindi si balla l'hip hop, si cucinano pancakes, si osserva un quadro famoso, si cammina all'indietro, si impara a guidare, si prova a ricamare, ci si traveste da Babbo Natale e intanto si guarda la vita con le sue sfaccettature da un altro punto di vista. Chiara, di dieci minuti in dieci minuti, si rende conto che “la vita è ruota e perno” e che crescere è difficile e faticoso ma necessario e si scopre una persona diversa, più matura e consapevole e meno concentrata su se stessa.
Una scrittura scorrevole e briosa, autoironica e lucida nel descrivere pensieri e sentimenti, con spunti di riflessione anche originali e di notevole spessore pur nella apparente leggerezza. Non un capolavoro della letteratura ma gradevole e ben organizzato ci offre secondo me un esempio di come in una epoca in cui si è in un certo senso coccolati e abituati ad avere tutto senza fatica ci si trovi persi di fronte alla difficoltà e/o al cambiamento: "Gli altri, quando fanno qualcosa per noi, ci offrono o in realtà ci tolgono una occasione?"

Chiara Ravasi
21 posts

La lettura di questo libro non è stata avvincente, ma piacevole e a tratti divertente. Tutto sommato il libro mi è piaciuto, l'ho finito in pochi giorni e lo consiglierei.

  • «
  • 1
  • »

1496 Messaggi in 1379 Discussioni di 181 utenti

Attualmente online: Ci sono 4 utenti online