Community » Forum » Recensioni

I giorni dell'abbandono
5 1 0
Ferrante, Elena

I giorni dell'abbandono

Roma : E/O, 2002

Abstract: Una donna ancora giovane, serena e appagata viene abbandonata all'improvviso dal marito e precipita in un gorgo scuro e antico. Rimasta con i due figli e il cane, profondamente segnata dal dolore e dall'umiliazione, Olga, dalla tranquilla Torino dove si è trasferita da qualche anno, è risucchiata tra i fantasmi della sua infanzia napoletana, che si impossessano del presente e la chiudono in una alienata e intermittente percezione di sé. Comincia così una caduta rovinosa.

1389 Visite, 1 Messaggi
Paola Pezzoli
28 posts

Ci si immerge nel dolore dell'abbandono senza sconti. Quasi una catarsi per poi risalire alla superficie della normalità. Olga scende progressivamente verso l'abbrutimento come se affrontasse prove sempre più avvilenti per poi lentamente risalire quasi purificata. E mentre lei soffre il marito fedifrago sembra lasciarsi tutto alle spalle quasi infastidito. La Ferrante rende molto bene la discesa progressiva e la risalita verso la calma serenità con notevole capacità descrittiva.

  • «
  • 1
  • »

1498 Messaggi in 1380 Discussioni di 181 utenti

Attualmente online: Ci sono 10 utenti online