Community » Forum » Recensioni

La fabbrica delle meraviglie
0 1 0
Cameron, Sharon <1970- >

La fabbrica delle meraviglie

Milano : Mondadori, 2015

Abstract: In una notte di nebbia Katharine arriva in una misteriosa tenuta vittoriana con l'incarico di controllare che l'eccentrico zio George non stia dilapidando il patrimonio di famiglia. Convinta di incontrare un uomo sull'orlo della follia scopre invece che lo zio è un geniale inventore e sostenta una vivace comunità persone straordinarie come lui, salvate dai bassifondi di Londra. Aiutato dal giovane e affascinante Lane, George realizza creazioni fantasmagoriche: pesci meccanici, bambole che suonano il pianoforte e orologi dai mille ingranaggi. Ma Katharine comprende ben presto che una trama di interessi oscuri minaccia il suo mondo pieno di meraviglie e, forse, il destino di tutta l'Inghilterra. Età di lettura: da 12 anni.

1674 Visite, 1 Messaggi

"Quando aprii gli occhi credevo di volare. La camicia da notte mi sbatteva sulle ginocchia mentre i corridoi di Stranwyne mi passavano accanto sfrecciando, oscuri e polverosi o puliti e illuminati dalle lampade a gas; alcuni erano familiari, altri non li avevo mai visti. Allargai le braccia per sentire lo spostamento d'aria, ridendo, con una gioia quasi incontenibile. Volai intorno agli orologi, ascoltando il loro ticchettio, poi sfrecciai attraverso un'altra porta e fui sollevata in aria, fluttuando su per una rampa di scale a chiocciola. Poi tutto fu buio, un'oscurità perlacea e scintillante, e in basso riuscivo a vedere il pavimento della cappella, molto distante, separato da me solo da una grande quantità di deliziosa aria fresca".

La storia di questo libro è ambientata nell'Inghilterra vittoriana e narra di Katharine, una ragazza di 17 anni rimasta orfana, che viene mandata dalla zia nell'affascinante tenuta di Stranwyne. In questo luogo misterioso impara a conoscere lo zio George e le sue stranezze, a scoprire misteri in compagnia di Lane, Mary e i domestici della grande villa. Lo zio George è un personaggio tutto da scoprire, una mente geniale che è riuscita a progettare e costruire oggetti straordinari. Tutti i personaggi sono partecipi di un mistero molto complesso e a Katharine sarà difficilissimo recuperare il bandolo della matassa, ma non per questo si arrende e si tira indietro. "La fabbrica delle meraviglie" è un romanzo con una storia a tratti bizzarra, a tratti inquietante, in cui c'è un mistero da risolvere e che emergerà soltanto negli ultimi capitoli del libro.

Leggere questo romanzo è una vera avventura e ricca di suspence che riesce a far entrare il lettore nel mondo della magia e delle meraviglie.

Se ti è piaciuto questo libro puoi leggere "Il passato di Amber house" di Kelly Moore, Larkin Reed, Tucker Reed.

Magrini Angela, Biblioteca comunale di Chiesina Uzzanese.

  • «
  • 1
  • »

1497 Messaggi in 1380 Discussioni di 181 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.