Community » Forum » Recensioni

Qualcuno con cui correre
4 3 0
Grossman, David

Qualcuno con cui correre

Milano : Oscar Mondadori, 2014

Abstract: Assaf è un sedicenne timido e impacciato cui viene affidato un compito singolare: ritrovare il proprietario di un cane abbandonato seguendolo per le strade di Gerusalemme. Correndo dietro all'animale, Assaf viene condotto di fronte a inquietanti personaggi, attraverso i quali ricompone i tasselli di un drammatico puzzle: la vicenda di Tamar, una ragazza solitaria e ribelle, fuggita da casa per andare a salvare il fratello, giovane tossicodipendente finito nella rete di una banda di malfattori. Qualcuno con cui correre è il ritratto di due adolescenti che si cercano, che forse si amano, che soffrono ma combattono con generosità per qualcosa che è dentro di loro.

1787 Visite, 3 Messaggi

Libro profondo. Ve lo consiglio

Libro agibdtjgh

[…] la sensazione insopportabile che era sempre qualcun altro a decidere per lui, a stabilire cosa dovesse fare […]
Pag. 18

Penso che questo sia uno dei miei libri preferiti infatti l'ho amato subito, fin dalle prime pagine. Ti appassiona subito e la narrazione in terza persona fornisce più dettagli all'andamento del racconto. Ci sono molte di frasi belle e significative e tra queste c'era la frase sopra citata nella quale mi identifico.
Succede spesso, soprattutto a noi giovani, di essere spinti verso scelte diverse dalle nostre solo per seguire le orme dei nostri genitori o per realizzare sogni che i nostri genitori non hanno potuto realizzare.
Spesso ci sentiamo frustrati e non sappiamo cosa fare, perché da una parte non vogliamo deludere i nostri genitori, invece dall'altra vogliamo seguire i nostri sogni e fare qualcosa che ci piace nella vita.
Penso che i genitori, prima di dare il loro parere ed intervenire nelle scelte dei propri figli, debbano ascoltare le loro proposte e i loro sogni.
Noi giovani siamo dei sognatori. Viaggiamo con la mente, usiamo la fantasia e fantaschiamo sul nostro futuro e non vedo il motivo per cui i nostri genitori debbano intervenire e tagliarci le ali.
Questo libro è bello, a dir poco.
Si racconta la storia Assaf e di Tamar, due ragazzini totalmente diversi, ma legati da qualcosa: dall'amore che nasce fra loro due. Sono alla ricerca di loro stessi.

Budei Ana Alexandra, Monsummano Terme

  • «
  • 1
  • »

1497 Messaggi in 1380 Discussioni di 181 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.