Community » Forum » Recensioni

Prima che tu mi tradisca
0 1 0
Lattanzi, Antonella - Lattanzi, Antonella

Prima che tu mi tradisca

Torino : Einaudi, 2013

Abstract: Giovanni Cipriani era appena nato quando è sopravvissuto per miracolo al bombardamento di Bari del '43, ma quel disastro sembra avere lasciato in eredità alle sue figlie una specie di infezione che le ha danneggiate per sempre, votandole al tradimento. Diversissime, segnate da segreti che le rendono al tempo stesso complici e rivali, Angela e Michela si muovono tra una Bari che dietro l'apparente rinascita brucia come il suo Petruzzelli e una Roma sfibrata, divenuta temporaneo rifugio. La loro vita di ragazze - poi donne - è condizionata dall'attrito fra la bellezza di Angela e la timidezza aggressiva di Michela. Un conflitto che non si scioglie nemmeno quando la prima svanisce e l'altra assapora la possibilità di diventare padrona del campo. In un balletto atroce e divertentissimo di bugie, accuse e finzioni, "Prima che tu mi tradisca" mette in scena tutto l'amore e lo squallore che si annida nelle relazioni di una famiglia in cui si conosce un solo modo per stare insieme, farsi del male.

1502 Visite, 1 Messaggi
Lisa Bianchi
2 posts

Non consiglio questo libro, forse perché non sopporto i finali aperti, per niente chiari:più di 400 pagine per non arrivare a svelare nulla di preciso. Va bene che non è un giallo, ma il finale dovrebbe dare un senso a quanto detto prima! Per quanto riguarda la lingua, basta scimmiottare Camilleri: le espressioni in barese stancano, se ne trovano qua e là, quindi i "non baresi" non riescono ad entrare in sintonia con questa lingua, non riescono ad imparare le parole, i modi di dire per arrivare a capirci qualcosa.

  • «
  • 1
  • »

1497 Messaggi in 1380 Discussioni di 181 utenti

Attualmente online: Ci sono 12 utenti online