Community » Forum » Recensioni

Ogni giorno
0 1 0
Levithan, David - Levithan, David

Ogni giorno

[Milano] : Rizzoli, 2013

Abstract: Da quando è nato, A si risveglia ogni giorno in un corpo diverso. Per ventiquattr'ore abita il corpo di un suo coetaneo, che poi è costretto ad abbandonare quando il giorno finisce. Affezionarsi alle esistenze che sfiora è un lusso che non può permettersi, influenzarle un peccato di cui non vuole macchiarsi. Quando però conosce Rhiannon, chiudere gli occhi e riprendere il cammino da nomade è impossibile: per la prima volta innamorato, A cerca di stabilire un contatto, di spiegare la sua maledizione, fino a convincere Rhiannon che è tutto vero, che quello che ogni giorno si presenta da lei è la stessa persona, anche se in un corpo diverso. Rhiannon s'innamora a sua volta dell'anima di A, ma dimenticare il suo involucro è difficile, e pian piano la relazione con i mille volti di A si fa più delicata di un vetro sottile. Nel disperato tentativo di non perderla, A tradisce le sue regole, inizia a lasciare nelle esistenze quotidiane tracce e strascichi del suo passaggio, e qualcuno se ne accorge... Età: da 12 anni

1456 Visite, 1 Messaggi

“<<Se mi svegliassi in un corpo diverso ogni giorno, e se tu non potessi sapere quale sarà il mio aspetto domani, mi ameresti comunque?>>”

Da quando è bambino, ogni giorno A. si sveglia in un corpo diverso. Appena apre gli occhi, ha pochi secondi per capire quale vita dovrà vivere dalla mattina alla sera. A. è stato nel corpo e nelle esistenze di ragazze e ragazzi, di adolescenti problematici, drogati, alcolizzati, obesi, in conflitto con i genitori, ma anche nel corpo di giovani affascinanti, amati dalla famiglia e dagli amici, bravi a scuola e felici della propria vita.
A. non sembra particolarmente infastidito da questo suo destino, ma le cose cambieranno quando un giorno conoscerà Rhiannon e se ne innamorerà. Da quel momento, A. farà di tutto per rimanere in contatto con lei, incontrandola sotto le diverse sembianze che il caso gli assegnerà mattina dopo mattina. A. tenterà di spiegare a Rhiannon quello che è costretto a vivere e la ragazza, non senza difficoltà, gli crederà. I due proveranno ad amarsi nonostante tutto, ma non sarà facile.
Il romanzo si chiude presentando la soluzione, dolorosa da attuare, che A. ha trovato per dare serenità a Rhiannon e permettere a entrambi di vivere la propria vita..

Perché leggerlo: La storia scorre con ironia e leggerezza, non manca una certa sensazione di tensione nel passare da un capitolo all'altro, per conoscere le diverse esperienze del protagonista e scoprire se anche per quel giorno ce la farà ad incontrare Rhiannon.
Una “nota in più” alla trama è data dalla vicenda di Nathan, un ragazzo il cui corpo è stato abitato da A. e che dice di ricordarsi di quello che è successo quel giorno.

Se ti è piaciuto leggi anche “Città di carta” di John Gree

  • «
  • 1
  • »

1497 Messaggi in 1380 Discussioni di 181 utenti

Attualmente online: Ci sono 13 utenti online