Community » Forum » Recensioni

Geek girl
0 2 0
Smale, Holly

Geek girl

Milano : Il castoro, 2014

Abstract: Harriet Manners, quindici anni, ha una vera passione per le liste, gli schemi e le definizioni, ha un quoziente intellettivo fuori dal comune e mangia pane tostato solo tagliato a triangoli. In generale, si sente come un orso polare nella foresta amazzonica. Sarà per questo che tutti a scuola sembrano odiarla? Quando nel modo più imprevedibile viene selezionata da una prestigiosa agenzia per modelle, Harriet afferra l'occasione al volo: è il momento di cambiare! Anche se questo significa rubare il sogno della sua migliore amica e precipitare in un mondo vertiginoso fatto di set fotografici, vestiti incomprensibili e tacchi molto, molto pericolosi. Fra cadute rovinose, colleghi affascinanti e viaggi segreti lontano da casa, l'imbranatissima Harriet scoprirà che la vera sfida è una sola: capire ciò che conta davvero. Età di lettura: da 13 anni.

1782 Visite, 2 Messaggi
Donata Cei
29 posts

“Immaginate di essere orsi polari e di ritrovarvi nel bel mezzo della foresta pluviale, tra scoiattoli volanti, scimmie e rane color verde brillante. Non avete idea di come ci siate arrivati e di che cosa farete ora. Vi sentite soli, sperduti, spaventati e l'unica vostra certezza – assoluta, peraltro – è che non dovreste essere lì”.

Harriet Manners ha quindici anni ed è una vera geek: ossia, secondo il dizionario, “una persona fuori moda o priva di competenze sociali, una persona fissata o fanatica, una persona che sente il bisogno di cercare la parola geek nel vocabolario”. Nonostante sia la persona più imbranata del mondo, viene rocambolescamente selezionata da una prestigiosa agenzia di modelle, ed è allora che Harriet decide di provare a cambiare, per diventare finalmente una persona diversa. Forse però, per conservare l'affetto delle persone che a lei tengono davvero non c'è bisogno di diventare qualcun altro...

Perché leggerlo: attraverso le vicissitudini di Harriet scopriamo quanto sia pericoloso mentire, seppure a fin di bene, e quanto sia molto meglio imparare ad accettare il modo in cui siamo fatti, piuttosto che adeguarci a modelli che non hanno niente in comune con noi.

Se ti è piaciuto allora leggi anche The princess diaries, Fabbri editore, 2007.

Donata Cei, biblioteca San Giorgio

"Se esistessero regole coerenti, farei del mio meglio per rispettarle. Costruirei dei grafici a torta o delle curve di frequenza e -con un certo fastidio- metterei in pratica i punti fondamentali. Ma la moda non funziona così: è più sgusciante di una saponetta bagnata. La afferri da una parte e quella ti scivola di mano e schizza in un'altra direzione e ogni altro tentativo di impossessartene ti fa apparire ancora più idiota".

Harriet è una ragazza di 15 anni con una vera e propria passine per gli elenchi, diagrammi a torta, diagrammi a bolle e qualsiasi tipo di notizie interessanti e poco conosciute.
Ha un ottimo rendimento scolastico, infatti per questo motivo è impopolare e soprannominata GEEK...
Fortunatamente ha una migliore amica di nome Nat (Natalie), dall'età di 7 anni.
Ha un padre di nome Richard definito anticonformista dall'azienda in cui lavorava, e la compagna di suo padre di nome Annabel di proffessione avvocato.
Harriet aveva un sogno nel cassetto, quello di diventare paleontologa, mentre Nat quello di dinventare una modella famosa e affermata.
Una mattina Harriet viene trascinata con forza dall'amica Nat, alla fiera della moda di Birmingham, sempre seguita dal suo Stalker di "fiducia" Toby, un compagno di corso.
Durante questa visita la vita della proitagonista avrà un drastico cambiamento, infatti viene notata da Wirburn e successivamente ingaggiata come modella per una famosissima guro della moda: Yuka Ito. Nonostante la sua indole, completamente diversa dall'essere una modella, in quanto assolutamente fuori moda, prediligendo una felpa di winnie the pooh, a qualsiasi altro indumento; decide di cogliere questa inaspettata occasione, prendendola come ultima possibilità per cambiare e non essere più definita come Geek, principalmente dalla sua rivale Alexa.
Durante questa incredibile avventura incontrerà anche Nick, soprannominato da lei "ragazzo leone", anch'egli un modello ingaggiato da Yuka Ito .
A causa della paura di perdere la sua migliore amica, decide di non dirle la verità, poiché terrorizzata al solo pensiero di essersi impossessata del suo sogno.
Dopo numerose avventure, disavventure e situazioni "strampalate" in cui si troverà coinvolta Harriet, ella arriverà a dover scegliere tra essere sè stessa o una persona totalmente diversa, ovvero una modella come tutte le altre...Che cosa dediderà Harriet? Si trasformerà davvero da Geek a chic?
Il libro è scorrevole e molto divertente, riusciamo ad immedesimarci completamente nella goffa protagonista, che nonostante la sua bravura e la sua sconfinata intelligenza è vittima di una timidezza unica.
Il romanzo viene letto tutto d'un fiato , finchè non arriviamo alla fine, dove assistiamo compiaciuti alla crescita interiore della ragazza.
Salutiamo Harriet Manners con dispiacere avendo quasi le sensazione di salutare con un arrivederci un'amica di vecchia data.

Età: dagli 13 in poi

Se ti è piaciuto leggi anche:
Geek girl : modella fuori posto di Holly Smale

  • «
  • 1
  • »

1497 Messaggi in 1380 Discussioni di 181 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.