Community » Forum » Recensioni

La bibliotecaria di New York
0 1 0
Benedict, Marie - Benedict, Marie - Christopher Murray, Victoria - Christopher Murray, Victoria

La bibliotecaria di New York

Roma : Newton Compton, 2022

Abstract: 1902. A soli vent'anni, Belle da Costa Greene viene assunta da J.P. Morgan, uno dei più ricchi finanzieri al mondo, per curare la collezione di manoscritti, libri rari e opere d'arte di proprietà del magnate. In poco tempo Belle diventa un punto di riferimento dell'alta società newyorkese e una delle figure più influenti nel mondo dell'arte e della cultura. Organizza mostre ed eventi mondani, è in contatto diretto con commercianti, case d'asta e studiosi sia in America che in Europa. Il suo gusto è considerato impeccabile. Ma Belle ha un segreto, che deve proteggere a tutti i costi: non è nata Belle da Costa Greene, ma Belle Marion Greener. È la figlia di Richard Greener, il primo nero laureato a Harvard, distintosi come attivista per la difesa dei diritti civili degli afroamericani. Il colore della pelle di Belle, quindi, non è legato - come tutti credono - alle sue origini portoghesi, ma africane. Negli Stati Uniti del primo Novecento, ancora profondamente razzisti, anche una donna potente e affermata come Belle sarà costretta a custodire il suo segreto, per continuare a fare quello che ama.

217 Visite, 1 Messaggi
Paola Fiocchi
167 posts

Una storia vera. Scritta molto bene. Dovrebbe fare riflettere.
Una una ragazza di colore Belle diventa la bibliotecaria più importante d'America del sig. Murray.
Questa è appunto la storia di Belle con tutte le sue difficoltà

  • «
  • 1
  • »

1498 Messaggi in 1380 Discussioni di 181 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online