Community » Forum » Recensioni

La biblioteca di mezzanotte
0 1 0
Haig, Matt <1975- >

La biblioteca di mezzanotte

Roma : E/O, 2020

390 Visite, 1 Messaggi
Leonardo Gai
138 posts

Tempo di lettura: 6 ore
Matt Haig con questo libro intende fare, in un modo per certi versi leggero e piacevole, delle riflessioni sul senso della vita e sulla felicità. Così crea la "Biblioteca di mezzanotte", un luogo al confine fra la vita e la morte dove la protagonista Nora può ripercorrere i propri passi e fare scelte diverse, in una sorta di "sliding doors" permanente. Ma riuscirà a Nora a trovare finalmente la migliore versione di sé?
"Ogni vita contiene in sé milioni e milioni di decisioni. Alcune grandi, altre più piccole. Ma ogni volta che una decisione prevale su un'altra, il risultato cambia...Questi libri sono i portali che si aprono su tutte le vite che avresti potuto vivere"
"Nella vita ci sono degli schemi... dei ritmi. E' così facile rimanere intrappolati in un singola esistenza, immaginare che i momenti di tristezza o di tragedia o di fallimento o di paura siano il risultato di quella determinata esistenza...Ciò che intendo dire è che sarebbe molto è che sarebbe molto più semplice se capissimo che non esiste un modo di vivere che ci renda immuni dalla tristezza. E che la tristezza è parte intrinseca della trama della felicità..."
"Non importa ciò che guardi, ma quello che riesci a vedere"
"Non devi comprendere la vita, devi semplicemente viverla"

  • «
  • 1
  • »

1496 Messaggi in 1379 Discussioni di 181 utenti

Attualmente online: Ci sono 12 utenti online