Community » Forum » Recensioni

La calda estate del commissario Casablanca
0 1 0
Maggioni, Paolo <1982->

La calda estate del commissario Casablanca

[Milano] : SEM, 2022

Abstract: Questura di Milano. Giuliano Casablanca, detto Ginko, è un giovane commissario di polizia appena trasferito dalla Omicidi all'Ufficio Passaporti. Con la sua squadra - Panettone, poliziotto sovrappeso, Zhong, cinoromano che ha preferito la pubblica amministrazione al bar del padre, e Minimo Sindacale, instancabile sfaticato - sembra destinato a un lavoro tranquillo e abitudinario, in una lotta quotidiana contro il moloch della burocrazia. Ma Milano è una città piena di sorprese e, dietro la facciata dell'ordine e dell'efficienza, nasconde un lato oscuro... Il commissario non ha perso il gusto delle indagini e approfittando delle vacanze del questore ricostruisce la storia di Issa, un maliano fuggito dal Centro di accoglienza di via Sammartini, lungo i binari della Stazione Centrale, e poi morto sul tetto di un treno che aveva come destinazione la Svizzera. Quello che all'apparenza sembra un semplice incidente di un migrante diretto verso un sogno di riscatto e libertà si rivelerà una storia di spaccio e di violenza. Un giallo sullo sfondo di una Milano bella e piena di contraddizioni, tra grattacieli e turisti, trattorie e sartorie d'alta moda, i migranti accampati alla Stazione Centrale e nei giardini di Porta Venezia, le case popolari e il Gratosoglio.

127 Visite, 1 Messaggi
Paola Fiocchi
91 posts

Simpatico
Decisamente noir
Una Milano di periferia,amata e snobbata nello stesso tempo.
Ovviamente commissario fuori dalle righe,che non ama i compromessi ed è per questo che finisce all'ufficio passaporti ma da qui per una fatalità riuscirà a risolvere il caso.
Uomo tormentato decisamente un cliché in alcuni momenti anche un po' noioso.

  • «
  • 1
  • »

1348 Messaggi in 1233 Discussioni di 176 utenti

Attualmente online: Ci sono 1 utenti online