Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale A stampa
× Nomi Zweig, Stefan
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Frenzel, Walter
× Paese Germania

Trovati 65 documenti.

Erasmo da Rotterdam
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Erasmo da Rotterdam / Stefan Zweig ; [traduzione di Lavinia Mazzucchetti]

2. ed

Milano : Mondadori, 1937

I quaderni della medusa ; 3

Amerigo
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Amerigo / Stefan Zweig

[Milano] : A. Mondadori, 1946

Incontri e amicizie
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Incontri e amicizie / Stefan Zweig

[Milano] : A. Mondadori, 1950

Maria Stuarda
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Maria Stuarda / Stefan Zweig ; traduzione dal tedesco di Lorenza Pampaloni

Milano : Rusconi, 1983

I costruttori del mondo
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Monografie

Zweig, Stefan

I costruttori del mondo : tentativo di una tipologia dello spirito / Stefan Zweig - Milano : Sperling & Kupfer

Michael Kohlhaas
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Kleist, Heinrich : von

Michael Kohlhaas : da un'antica cronaca / Heinrich von Kleist ; a cura di Marina Bistolfi ; con un saggio di Stefan Zweig

Milano : A. Mondadori, 1997

Arturo Toscanini
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Stefan, Paul

Arturo Toscanini / Paul Stefan ; introduzione di Stefan Zweig

Roma : Castelvecchi, 2015

Abstract: Arturo Toscanini incarna l’archetipo del direttore d’orchestra: perfezionista, irruento, instancabile. Nel 1935, Paul Stefan, acclamato critico musicale, dedica al Maestro questo ritratto, scritto con rigore e passione, e qui riproposto con un’introduzione di Stefan Zweig. Il libro segue Toscanini lungo il cammino della sua vita, nella maturazione della sua idea di musica: dall’esordio a soli diciannove anni, ai grandi trionfi internazionali della Scala, del Metropolitan, di Bayreuth, Vienna e Salisburgo. Soprattutto, per offrire una visione concreta di come Toscanini ha servito il genio della musica esercitando sugli spettatori un potere magico, Stefan traccia un profilo morale: in Toscanini riconosce un modello di virtù in un’epoca sempre più torbida, un uomo capace di celebrare la verità dell’opera d’arte con fanatica devozione, con rigidità inesorabile e, al tempo stesso, con assoluta umiltà.

Amerigo
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Amerigo : il racconto di un errore storico / Stefan Zweig ; introduzione di Andrea Di Consoli ; traduzione di Luisa Paparella

Roma : Castelvecchi, 2014

Abstract: Amerigo Vespucci non scoprì l'America e non affermò mai di essere stato il primo uomo europeo a mettere piede sul nuovo continente, né, cosa forse ancora più importante, pretese mai di dargli il proprio nome. Perché allora già dal primo Cinquecento la parola "America" iniziò a diffondersi per definire il Nuovo Mondo descritto dal grande esploratore nelle sue lettere? Stefan Zweig fu profondamente affascinato da Vespucci, forse anche a causa di questo enigma che circonda il suo destino, e in "Amerigo", ultimo libro scritto prima del suicidio, decise di raccontare l'incredibile vicenda di un uomo che la Storia ha voluto ora un eroe, ora un truffatore. Così, uno dei momenti cruciali della nostra modernità, quello delle epocali scoperte geografiche, viene affrontato da Zweig attraverso le avventure rocambolesche di un uomo, trovatosi suo malgrado al centro di avvenimenti più grandi di lui e di una serie di bizzarre coincidenze, fraintendimenti e falsificazioni che lo portarono a essere considerato uno dei più importanti navigatori di tutti i tempi o uno dei più spregevoli impostori della storia. "Amerigo" è una delle opere più affascinanti e sottovalutate di Stefan Zweig, uscita originariamente in America lo stesso giorno della morte del suo autore e poi dimenticata per molti anni.

Brasile
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Brasile : terra del futuro / Stefan Zweig ; prefazione di Angela Ales Bello

Roma : Elliot, 2014

Abstract: Nel 1939 Stefan Zweig fu costretto a lasciare L’Europa, ormai sull’orlo della guerra, in cerca di un luogo nel quale ricostruire la propria esistenza. Si orientò inizialmente verso gli Stati Uniti, ma a poco a poco la città che aveva accolto molti esuli del tempo, New York, si rivelò incompatibile per lo scrittore austriaco. A partire dal 1941, Zweig si stabilì con la seconda moglie a Petropolis, vicino a Rio de Janeiro, nonostante a un primo impatto, avvenuto nel 1936, lo scrittore avesse dichiarato di aver trovato il Brasile una terra “priva di interessi per lo spirito”. Scritta nel 1941, quest’opera passa in rassegna la storia del paese dal XVI secolo fino al 1940, la sua economia e la sua cultura, fornendone una visione piena di amore per la natura solare e ancora vergine di un paese enorme e dalle infinite potenzialità, un esempio di speranza per il futuro e un modello per l’intera umanità. Durante la sua permanenza, Zweig ebbe sempre ottimi rapporti con i politici locali, che lo accolsero come una celebrità e gli riservarono i funerali di Stato alla sua morte. Ancora oggi, il paese sudamericano è quello che ricorda con maggiore rispetto e gratitudine lo scrittore che, anche in punto di morte, riservò un ultimo pensiero al “meraviglioso” Brasile, che ringraziava per averlo aiutato nel ricostruirsi una nuova vita. Una delle ultime opere del grande autore austriaco, all’epoca tradotta in sei lingue, Brasile. Terra del futuro è un ritratto appassionante, dal contenuto profetico confermato dalla rapida e profonda trasformazione di questo paese, al quale si guarda ancora oggi come a un modello ideale di sviluppo.

L'impazienza del cuore
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

L'impazienza del cuore / Stefan Zweig ; traduzione di Lucia Paparella

Roma : Elliot, 2014

Manubri

Abstract: Alla vigilia della Grande guerra, Anton Hofmiller, ufficiale dell'esercito austro-ungarico, conosce Edith, figlia di un ricco aristocratico ungherese. La ragazza, affetta da paralisi, provoca in Anton un ambiguo senso di pietà che lo spinge a farle visita quasi tutti i giorni. Scambiando questo sentimento per amore, Edith, aiutata dal potere persuasivo del padre, convince Anton a chiederla in sposa. Pentito, ma schiacciato dal senso di colpa, il protagonista scivola in comportamenti sempre più incoerenti, mentre sul loro destino si profila l'ombra della tragedia. Stefan Zweig compose questo suo primo romanzo tra il 1936 e il 1938, anni cruciali di cui la storia fatale e drammatica tra Anton e Edith rispecchia, come in una profezia, il tumultuoso e inarrestabile crescendo europeo, la rovina dell'intelligenza e dei sentimenti che in poco tempo avrebbe travolto l'intero continente.

Sovvertimento dei sensi
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Sovvertimento dei sensi / Stefan Zweig ; traduzione di Berta Burgio Ahrens

Milano : Garzanti, 2015

Quel paesaggio lontano
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Quel paesaggio lontano : pagine di viaggio e libertà / Stefan Zweig ; traduzione dial tedesco e introduzione di Gabriella Rovagnati

Torino : EDT, 2016

Abstract: Il bisogno di viaggiare, la ricerca di quello straniamento, di quel momentaneo uscire da sé che il soggiorno in una camera d'albergo sconosciuta o la visione di un paesaggio inaspettato possono causare, fu una delle vere costanti della vita di Stefan Zweig. Già a partire dal 1902, prima della laurea in Filosofia e della pubblicazione dei primi racconti, un ventunenne Zweig invia le sue cronache di viaggio a un giornale illustrato di Stoccarda: negli anni a venire continuerà a descrivere e documentare per quotidiani, riviste o piccoli libretti a tema i suoi viaggi in paesi anche remoti come gli Stati Uniti, l'India o la Russia. Rampollo di una famiglia viennese agiata e cosmopolita, scrittore di grande eleganza e torrenziale facilità, pacifista convinto e incrollabilmente fiducioso nell'appartenenza alla grande patria europea, Zweig continuerà infatti a viaggiare senza sosta fino ai suoi ultimi giorni. Diventa nel frattempo uno scrittore di inaudito successo per l'epoca, maestro riconosciuto della forma breve, della novella, della biografia romanzata e della cronaca di mondo. Le sue pagine di viaggio si rivelano così il luogo privilegiato per osservare il lento maturare di una scrittura che da fiammeggiante e salottiera si fa gradualmente più asciutta, venandosi di inquietudine e, col tempo, di un'amara nostalgia e dell'angoscia per la catastrofe a cui il suo "mondo di ieri" era andato furiosamente incontro

Opojení z proměny
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Opojení z proměny / Stefan Zweig

1. ed.

Praga : Odeon, 1986

Odeon klub čtenařů

Paura
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Paura / Stefan Zweig

Milano, Il Sole 24 ORE, 2015

I libri della domenica. Racconti d'autore ; 8

Abstract: Irene Wagner, bella viennese della migliore borghesia e moglie di un noto penalista, sta scendendo rapida le scale di una casa non sua dopo aver fatto visita all'amante, un giovane pianista. Ma lì, su un pianerottolo, il fato la attende sotto le spoglie di una sordida ricattatrice. Quella donna sa tutto di lei. E Irene cede, e paga. Ma da quel momento comincia l'incubo: le richieste di denaro aumentano vertiginosamente, e lo sguardo indagatore del marito, l'avvocato Wagner, ormai la atterrisce - certo sospetta qualcosa, forse ha subodorato l'inganno. E quello che le ha fatto notare un giorno, en passant, raccontandole delle sue esperienze professionali è terribilmente vero: spesso il colpevole soffre più per la paura di essere scoperto, per l'ansia di dover nascondere il delitto, che non per il terrore del castigo; la pena, anzi, è catartica. Che fosse un tacito invito alla confessione? Maestro della suspense, Zweig pedina l'adultera, tormentata dalla ricattatrice non meno che da se stessa e divisa fra angoscia e rimorso; ne mette a nudo la psicologia, ne dipinge gli incubi, ne svela le riflessioni, tra passi falsi, decisioni sempre rinviate e scene isteriche all'amante, a torto ritenuto complice della ricattatrice: sino al coup de théâtre finale...

La coppa di silenzio
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Rilke, Rainer Maria

La coppa di silenzio : lettere 1906-1926 / Rainer Maria Rilke, Stefan Zweig ; a cura di Donald A. Prater

Milano : R. Archinto, \1989!

Sull'orlo dell'abisso
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Sull'orlo dell'abisso : diario di guerra in Svizzera / Stefan Zweig ; a cura di Mattia Mantovani

Locarno : Dadò, 2009

Abstract: Nel novembre del 1917 Stefan Zweig ottenne un permesso dall'archivio di guerra di Vienna, dove prestava servizio, e si recò in Svizzera con lo scopo di tenere alcune conferenze e di assistere alle prove del suo dramma Geremia, che venne messo in scena a Zurigo nel febbraio 1918. La sua permanenza in Svizzera doveva limitarsi soltanto a due mesi, ma Zweig riuscì a ottenere alcune proroghe e infine venne totalmente esentato dall'obbligo del servizio militare. In cambio, si impegnò a scrivere regolari corrispondenze per un giornale di Vienna e poté rimanere in Svizzera fino al marzo 1919, soggiornando prima a Zurigo e poi a Rüschlikon. I quindici mesi trascorsi in Svizzera coincisero con la fine del primo conflitto mondiale e marcarono una svolta decisiva nella sua vita. È infatti nel periodo trascorso in Svizzera, segnato in particolare dallo stretto rapporto di amicizia e dal fitto scambio epistolare con Romain Rolland, che Zweig prese piena coscienza del crollo della vecchia Europa e cominciò il lungo cammino sull'orlo dell'abisso che lo portò infine all'esilio e al suicidio. Questa presa di coscienza di Zweig emerge soprattutto dai diari del periodo trascorso in Svizzera, qui proposti in versione integrale, e dalla sua corrispondenza, della quale si propone una vasta scelta.

Sovvertimento dei sensi
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Sovvertimento dei sensi / Stefan Zweig

Milano : Corbaccio, c1993

Scrittori di tutto il mondo

Abstract: Tre racconti: nel primo, che dà il titolo alla pubblicazione, si parla del rapporto profondo e ambiguo che lega un giovane studioso al proprio maestro intellettuale e morale; il secondo narra della scoperta sconvolgente, da parte di un anziano e ricco ebreo, del volto carnale e sensuale della giovane figlia; nel terzo un abbandono coniugale che si verifica nella quiete di un albergo in Riviera fa emergere un'antica storia di tradimento e d'amore nell'animo di un'anziana ospite.

Gli occhi del fratello eterno
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Gli occhi del fratello eterno ; Rachele litiga con Dio / Stefan Zweig

Pordenone : Studio Tesi, 1994

Abstract: Una riflessione sulla Giustizia e sulla sua impossibilità in una narrazione dal respiro ampio, in cui palpitano il divino e una natura incantata. Un libro amato da Hermann Hesse, che vedeva nella "leggenda indiana" dell'amico Zweig un'opera in sintonia con il suo "Siddhartha".

Leggende
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Leggende / Stefan Zweig ; traduzione di Anita Rbo

Milano : Sperling & Kupfer, 1937

Magellano
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Zweig, Stefan

Magellano / Stefan Zweig

2. ed

[Milano] : A. Mondadori, 1946