Alfio Minissale

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

La notte del Getsemani - Massimo Recalcati

I libri del prof. Massimo Recalcati hanno sempre arricchito la mia mente. "La notte del Getsemani" ha fornito interpretazione condivisibile, e molto convincente, della sofferenza "umana" di Gesù. L'aspetto religioso esula, naturalmente, dalla trattazione che può farne uno scienziato perché esso è un problema che riguarda la fede di ogni uomo. La lettura coinvolge il lettore, se non altro, per l'importanza del "Soggetto" preso in esame. Lettura avvincente come un romanzo.

Lamurusanza - Tea Ranno

Bellissimo. Mi è piaciuta moltissimo per la trama, per la caratterizzazione dei personaggi, per la concatenazione di ogni capitolo con il successivo, per l'ottimo italiano e per le espressioni siciliane comprensibilissime in italiano. A proposito delle parole siciliane mi ha molto meravigliato la lettera "c" con la "cediglia" presente in Sicilia nella zona del trapanese e di Alcamo in particolare, ma che non avevo riscontrato (forse sbagliando) nella zona del siracusano dove il romanzo è ambientato (Priolo). Personalmente la c con la cediglia, per le parole in cui l'ho trovata, l'ho pronunciata come se fosse "sc". Raccomando moltissimo la lettura.

Che cosa strana è il mondo - Jean d'Ormesson

Ero curioso di leggere qualcosa di questo autore. Questo libro mi ha appassionato e mi è piaciuto al punto di leggerlo tutto d'un fiato e senza interruzioni. Mi è sembrato di rileggere "Pensieri" di Blaise Pascal". In futuro, se ne avessi tempo, lo acquisterei e lo porrei accanto al letto per le mie meditazioni. Molto istruttivo e "poetico".

La seconda estate - Cristina Cassar Scalia

Buono l'impianto narrativo. Il racconto procede con un crescendo continuo fino all'ultima pagina. Il linguaggio è curato. Dopo quest'opera prima (?) si supera per la suspence crescente ne "Le stanze dello scirocco", "Sabbia nera" e "La logica della lampara". Viene da pensare al compianto Camilleri (nel quale una visione un pò pirandelliana della società) o a Sciascia. La cosa non mi sorprende per l'origine (netina) della scrittrice. Complimenti. Mi auguro di leggerla ancora e la raccomando.

Eretico e profeta - Giordano Bruno Guerri

Ringrazio l'autore per aver scritto questo bellissimo libro su questo prete trattato ingiustamente (per non dire malmenato durissimamente) da tanti uomini di chiesa (anche se proclamati santi) e non difeso da altri uomini di chiesa (con qualche santo). La figura di Buonaiuti mi ha sempre incuriosito fin dagli anni della mia giovinezza e, ora, ne sono contento.

Istruzioni per diventare fascisti - Michela Murgia

Molto interessante l'argomento trattato e di piacevolissima lettura (l'ho letto in una notte). Molto istruttivo per tutti, anche (spero per i giovani). Per me che non ho conosciuto il fascismo se non per quello che mi raccontava mio padre (contadino e analfabeta) per essere stato testimone delle angherie di un gerarchetto locale prima (e durante) della guerra. Auspico (con poche speranze) che la presente generazione apprenda la lezione della storia che, a detta di Antonio Gramsci, è maestra di vita anche se i suoi alunni sono distratti. Grazie, Michela.
P.S. Della Murgia ho letto Accabadora e Ave Mary

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate