Niccolò Brandolini

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Sei chiodi storti - Dario Cresto-Dina

Mi è piaciuto perché: racconta un pezzo di storia italiana, la Coppa Davis del '76, con numerosi dettagli praticamente sconosciuti, contestualizzata all'interno di un periodo storico-politico particolare .
Se ti è piaciuto leggi anche:Aili e Andres McConnon, la strada del coraggio, 66th and 2nd, 2013.

”Due magliette rosse nello Stadio della Morte,
due magliette rosse come sangue nelle fosse
per le donne di Santiago
e la loro libertà”

Il libro racconta di una vittoria storica, la prima e unica Coppa Davis vinta dall'Italia,che fece nascere polemiche infinite fino ad arrivare a comitati per il boicottaggio. Quella finale era infatti considerata una vergogna per la democrazia, uno scandalo che il paese intero preferì dimenticare.
Seguendo le vicende di Panatta, Bertolucci, Zugarelli e Barazzutti, i quattro ragazzi che portarono a casa la vittoria, vengono descritte le loro imprese sportive e lo sfondo politico e storico di quegli anni, sia in Italia sia in Cile, il tutto intervallato da interviste recenti dei protagonisti, che raccontano le loro impressioni e le loro decisioni su ciò che è successo.

Niccolò Brandolini (Progetto Alternanza Scuola Lavoro)

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate