Uno per uno, tutti per tutti