Includi: tutti i seguenti filtri
× Classe 8*
× Paese Italia
× Data 2003
× Lingue Inglese
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Lingua Italiano
× Paese Germania
× Nomi Bellini, Giuseppe, 1923-

Trovati 5 documenti.

Risultati da altre ricerche: Biblioteche Empolese-Valdelsa Biblioteche Pisane

Babes in the wood
0 0 0
Libri Moderni

RENDELL, Ruth

Babes in the wood / Ruth Rendell

London : Arrow books, 2003

Harry Potter and the Order of the Phoenix
0 0 0
Libri Moderni

Rowling, J. K.

Harry Potter and the Order of the Phoenix / J.K. Rowling

London : Bloomsbury, c2003

Misura per misura
0 0 0
Libri Moderni

Shakespeare, William

Misura per misura / William Shakespeare ; a cura di Alessandro Serpieri

Venezia : Marsilio, 2003

Abstract: Commedia oscura, tragicommedia: i vari tentativi di definire il genere di questa opera shakespeariana sono tutti nel segno dell'ibrido e dell'ambiguo. Ambiguo è il suo protagonista, quel Duca stravagante dagli angoli oscuri che lascia temporaneamente il potere al virtuoso Angelo per poi osservare e controllare dall'esterno lo spettacolo crudele, da lui stesso allestito, di un esercizio del potere torbido e corrotto e di una cupa e repressa sensualità. E tragicamente ambiguo è Angelo, inflessibile nell'applicazione della legge ma ben presto artefice di un turpe ricatto sessuale, e Isabella, e Claudio, paralizzati dal terrore ma incapaci di distinguere tra la giustizia e la pietà, tra il peccato e la virtù.

The life of Mr Jonathan Wild, the great
0 0 0
Libri Moderni

Fielding, Henry

The life of Mr Jonathan Wild, the great / Henry Fielding ; text edited by Hugh Amory ; introduction by Claude Rawson ; notes by Linda Bree

Oxford : Oxford University Press, 2003

Il profeta
0 0 0
Libri Moderni

Gibran, Kahlil

Il profeta / Gibran Khalil Gibran

Torino : Valerio, 2003

Abstract: Noto ormai ai lettori italiani, il poema di Gibran Kahlil torna in questa edizione speciale per ipovedenti in una nuova traduzione volutamente concentrata sul ritmo musicale del canto del Profeta, una traduzione concepita non per l'intima lettura, così spesso solitaria e distratta, ma per la declamazione corale, l'ascolto silenzioso che i monaci riservano, in un refettorio silenzioso, alle scritture antiche.