Marco Mungai studiava Economia e commercio all'Università di Firenze, dopo essersi diplomato al Liceo Scientifico Amedeo di Savoia di Pistoia. Era un assiduo frequentatore della Biblioteca San Giorgio. Nella notte tra sabato 10 maggio e domenica 11 maggio del 2014 Marco è morto in un terribile incidente stradale in Viale Adua a Pistoia all'età di 22 anni. In sua memoria, i familiari e gli amici hanno deciso di raccogliere i libri degli autori che Marco amava e studiava e di donarli alla Biblioteca San Giorgio, dove sono disseminati tra le diverse sezioni, come la sua curiosità amava divagare tra diversi argomenti, ma sono riconoscibili dal timbro impresso sul frontespizio e riuniti in uno scaffale virtuale, che col tempo sarà ampliato, riconoscibile sul catalogo della Biblioteca come Fondo Marco Mungai. Coordinatore della raccolta del Fond il professor Francesco Gaiffi. In ricordo di Marco, è stato piantato un albero di ciliegio offerto dalla ditta Luigi Mati nel giardino della biblioteca.

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Bene, Carmelo
× Nomi Accame, Giano
× Target di lettura Sconosciuto
× Soggetto Arte - Storia
Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Spengler, Oswald

Trovati 3 documenti.

L' uomo e la macchina
0 0 0
Libri Moderni

Spengler, Oswald

L' uomo e la macchina : contributo ad una filosofia della vita / Oswald Spengler

Roma : edizioni Settimo sigillo, \1989!

Morfologia economica
0 0 0
Libri Moderni

Spengler, Oswald

Morfologia economica / di Oswald Spengler ; a cura di Luciano Arcella

Roma : Settimo sigillo, [2005]

Anni della decisione
0 0 0
Libri Moderni

Spengler, Oswald

Anni della decisione / Oswald Spengler ; a cura di Beniamino Tartarini

Firenze : Clinamen, 2010

Abstract: Pubblicato nel 1933, quindici anni dopo Il tramonto dell'Occidente, Anni della decisione è lo scritto più disincantato e lucido di Oswald Spengler. Veemente contro i luoghi comuni della pubblica opinione, di quello che oggi potremmo chiamare il politicamente corretto, Anni della decisione sa cogliere, con una acutezza maggiore dello stesso Tramonto, i fenomeni della civiltà in declino, i suoi caratteri ed elementi essenziali: atomizzazione della vita, sradicamento del soggetto umano, culto della moda, dello sport e del tempo libero, dominio della fandonia mediatica, emergenza della partitocrazia e delle sue propaggini sindacali. Vi è uno scarto tra la verità e il potere, soprattutto laddove il potere dipinge se stesso come verità, travestendosi da pensiero critico, tanto a destra quanto a sinistra. Destra e Sinistra, ci dice Spengler, in realtà manifestano una identità di fondo: né più né meno che forme del potere stesso. Oggi, Anni della decisione può essere letto al di fuori delle maglie del suo impianto ideologico di più stretta appartenenza, del suo gergo. Non incarnando i contenuti immediati della nostra ideologia di moderni membri della società, il testo di Spengler ci permette di rapportarci ad un oltre essenziale rispetto alla presunta ovvietà di quel credo di matrice illuminista che sta al fondo del potere dominante e dei suoi travestimenti.