Community » Forum » Recensioni

I ragazzi della via Pál
0 1 0
Molnar, Ferenc

I ragazzi della via Pál

Torino : Einaudi, 2016

Abstract: Questo libro, regalo obbligato in occasione di influenze e morbilli, riletto oggi potrebbe essere dedicato a tutti i ragazzi che non hanno un posto dove stare e giocare. Le storie di Nemecsek, il gracile figlio del sarto; di Boka, il più forte del gruppo, e degli altri compagni divisi tra Camicie rosse e via Pal, ci conquistano forse proprio per la loro inattualità. La guerra a colpi di sacchi di sabbia, tra rischiosi appostamenti, eroismi autentici e piccole rivalità, propone un’epos autentica e per questo cosi lontana dalla sensibilità del nostro mondo di giochi virtuali. E mostra nel drammatico finale come la dura legge della vita prevalga su qualsiasi contesa.

29 Visite, 1 Messaggi

“Voi che non vivete chiusi tra le alte case, non sapete cosa significhi per i ragazzi di Budapest un po' di spazio libero! Esso è per loro la grande pianura: per i ragazzi di Budapest esso significa l'infinito, la libertà.”

Budapest. Il piccolo pezzetto di terreno dietro alla via Pal è utilizzato da un gruppo di ragazzi per allestire il loro quartier generale, il loro campo di battaglia da difendere dagli attacchi della banda nemica delle Camicie Rosse. Nei pomeriggi, una volta liberi dalla scuola, Janos e i suoi compagni organizzano i compiti di ciascun “soldato” a difesa del campo e le regole da seguire in caso di scontro, pianificando imboscate ai danni delle Camicie Rosse e strategie di vendetta.
Le lotte saranno condotte con serietà e impegno e come in ogni battaglia, non mancheranno situazioni drammatiche e amare sconfitte.

  • «
  • 1
  • »

891 Messaggi in 820 Discussioni di 154 utenti

Attualmente online: Ci sono 5 utenti online