Community » Forum » Recensioni

La straordinaria invenzione di Hugo Cabret
0 1 0
Selznick, Brian

La straordinaria invenzione di Hugo Cabret

Milano : Mondadori, 2011

Abstract: La luna, le luci di una città, una stazione affollata, due occhi spaventati. Le immagini a carboncino scorrono come in un cinema di carta fino a inquadrare il volto di Hugo Cabret, l'orfano che vive nella stazione di Parigi. Nel suo nascondiglio segreto, Hugo coltiva il sogno di diventare un grande illusionista e di portare a termine una missione: riparare l'automa prodigioso che il padre gli ha lasciato prima di morire. Ma, sorpreso a rubare nella bottega di un giocattolaio, Hugo si imbatterà in Isabelle, una ragazza che lo aiuterà a risolvere un affascinante mistero in cui identità segrete verranno svelate e un grande, dimenticato maestro del cinema tornerà in vita. Tra romanzo, cinema e graphic novel, un libro in cui le parole illustrano le immagini. Età di lettura: da 12 anni.

7 Visite, 1 Messaggi

“La storia che sto per svelarvi ha inizio nel 1931, sotto i tetti di Parigi. Qui incontrerete un ragazzo di nome Hugo Cabret, che un giorno, tanto tempo fa, scoprì un misterioso disegno che cambiò la sua vita per sempre.”

Hugo è un ragazzino che, orfano, vive nascosto nella stazione ferroviaria di Parigi. Prima di morire, il padre gli ha lasciato un automa, incompiuto, che Hugo vuole a tutti i costi terminare.
Ma, per poter completare la costruzione del marchingegno e farlo funzionare, sono necessari materiali particolari, che Hugo può procurarsi soltanto rubandoli in un negozio di giocattoli. Quando il giocattolaio lo coglierà in flagrante, per Hugo inizierà una nuova vita, fatta di emozionanti avventure e di incontri con personaggi mai conosciuti prima. Per non parlare della scoperta di ciò che cambierà per sempre la vita di Hugo… il cinema.

  • «
  • 1
  • »

888 Messaggi in 817 Discussioni di 154 utenti

Attualmente online: Ci sono 7 utenti online