Community » Forum » Recensioni

Bertrand Russell dice la sua
0 1 0
Russell, Bertrand

Bertrand Russell dice la sua

Milano : Longanesi, 1975

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
76 Visite, 1 Messaggi
Leonardo Gai
103 posts

Tempo di lettura 1 ora e mezzo
Vi piacerebbe parlare con i grandi personaggi del passato o contemporanei? Basta leggere un libro come questo ed il gioco è fatto. Qui il grande filosofo Bertrand Russell si confessa a 360° spaziando fra temi come filosofia, religione, guerra e pacifismo, comunismo e capitalismo, moralità, potere, felicità, ruolo dell'individuo, fanatismo e tolleranza, ed il futuro dell'umanità.
"Che differenza c'è fra filosofia e scienza?"
"Superficialmente direi che la scienza è quel che sappiamo, e la filosofia è quel che non sappiamo"
"Che cosa ha spinto l'uomo, nel corso dei secoli, a creare la religione?"
"Soprattutto la paura, secondo me: l'uomo si sente piuttosto impotente."
"Pensate che voi ed io saremo completamente cancellati quando moriremo?"
"Certamente sì… Il corpo si disintegra e no vedo proprio perché la mente dovrebbe continuare a funzionare …"
"Lord Russell, cosa intendete per moralità tabù?"
"Intendo il genere di moralità che consiste nell'imporre un'insieme di regole, soprattutto nei confronti di cose che non si debbono fare, senza aggiungere le ragione di queste regole… E tratterei la moralità sessuale come qualsiasi altra. E cioè, se quel che fate non fa male a nessuno, non c'è ragione di condannarlo. E non dovete condannarlo soltanto perché un antico tabù ha detto che è male. Bisogna capire se provoca effetti dannosi, di qualsiasi genere: questa è la base della moralità sessuale, come di tutte le altre"
"Quale messaggio vorreste mandare all'umanità futura?"
"Vorrei dire: avete, per mezzo della vostra conoscenza, poteri che l'uomo non ha mai avuto prima d'ora. Potete usare bene questi poteri e potete usarli male. Li userete bene se vi renderete conto che l'umanità è una sola famiglia e che possiamo essere tutti felici o tutti infelici. … Penso che se tutti verranno educati in modo saggio, avranno una natura più espansiva e non troveranno difficile accettare la felicità degli altri come una condizione necessaria per la propria."

  • «
  • 1
  • »

815 Messaggi in 751 Discussioni di 153 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.