Community » Forum » Recensioni

Suite 200
0 1 0
Terruzzi, Giorgio

Suite 200

Roma : 66thand2nd, 2014

Abstract: Sabato 30 aprile 1994, Hotel Castello. Nella Suite 200 si consuma l’ultima notte di Ayrton Senna. Mancano poche ore al Gran premio di San Marino e c’è una cupa tensione nell’aria. Nel primo pomeriggio è morto Roland Ratzenberger, il giorno precedente Rubens Barrichello si è salvato per miracolo dopo un brutto incidente in prova. Senna è scosso, vuole che tutto si fermi. Il fratello Leonardo gli ha appena fatto ascoltare un nastro che contiene alcune registrazioni compromettenti di Adriane, la sua fidanzata, l’unica persona con cui riesce a trovare un po’ di pace.Senna sa bene quanto è invisa alla famiglia, e il gesto del fratello è solo l’ennesimo tentativo di separarli. Sarà una notte di pensieri, riflessioni, tutta la sua vita verrà passata al setaccio: il complesso rapporto con il padre, i suoi chiacchierati amori, la rivalità con gli altri piloti (Piquet, Prost, l’astro nascente Schumacher), l’afflato mistico che preme dentro di lui e l’urgenza di una svolta, «restituendo a chi ha meno».Terruzzi, grazie a uno stile secco e ritmico, ricostruisce con lente psicanalitica la complessità di Senna pilota e uomo, disseziona l’origine del mito. Ne viene fuori un ritratto intimo e inatteso, avvincente nel suo approssimarsi al momento fatale : un campione al cospetto del suo talento, ma anche il profilo di un mondo che dopo il primo maggio 1994 non sarebbe stato più lo stesso.

94 Visite, 1 Messaggi

Mi è piaciuto perchè: è interessante conoscere aneddoti e dettagli riguardanti le gesta e le emozioni di uno dei più grandi piloti di Formula 1.
Se ti è piaciuto leggi anche: Emanuele Tonon, I circuiti celesti , 66th and 2nd, Collana Vite inattese, 2013.

“La sua vita? Quella. Questa.
Un trionfo motoristico pagato cifre esorbitanti.
Mascherato dalla consapevolezza di essere Ayrton Senna.
Un'iradiddio. Un fenomeno.”

Il libro descrive il terrore generale causato da gravi incidenti durante il XIV Gran Premio di San Marino (1994). Il primo è il meno grave e vede coinvolto Rubens Barrichello che si schianta durante la prima sessione di qualifica. Alla vigilia della gara perde la vita l'austriaco Ratzenberger sopra la sua Simtek viola gettando nel panico tifosi, addetti ai lavori e piloti.
I tratti principali della personalità di Senna sono rivelati nella riflessione intima che il celebre pilota ha durante la sua ultima notte. Tale percorso mentale è arricchito da numerosi flashback e da descrizioni dettagliate che analizzano il complesso rapporto con il padre e con la stampa, le rivalità con i piloti e i suoi amori. Il climax viene raggiunto durante la gara, nell'attimo fatale in cui avviene il maledetto incidente.

Giulio Fiorentini (Progetto Alternanza Scuola Lavoro)

  • «
  • 1
  • »

777 Messaggi in 718 Discussioni di 146 utenti

Attualmente online: Ci sono 4 utenti online