Community » Forum » Recensioni

Nessuno. L'Odissea raccontata ai lettori d'oggi
4 1 0
De Crescenzo, Luciano

Nessuno. L'Odissea raccontata ai lettori d'oggi

Milano: A. Mondadori, 1997

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Dopo aver divulgato la filosofia greca, i miti greci, la fisica, l'informatica, l'Iliade, Luciano De Crescenzo ora affronta l'Odissea. Odisseo (o Ulisse che dir si voglia) è sempre stato l'eroe prediletto dallo scrittore napoletano, per quelle qualità e quelle umane debolezze che l'hanno reso il personaggio più suggestivo della letteratura di tutti i tempi. Odisseo è infatti una perfetta metafora delle condizioni umane, alle prese con un destino spesso avverso, ma mai rassegnato, grazie alle mille risorse offertegli dal proprio multiforme ingegno.

42 Visite, 1 Messaggi
Leonardo Gai
82 posts

Volete leggere la più affascinante avventura di tutti i tempi? E perché no, magari raccontata e commentata da un grandissimo scrittore e filosofo? Ecco, questo è “Nessuno” di Luciano De Crescenzo. Vi farà innamorare di un testo che forse vi avrà fatto faticare al liceo, l’Odissea, ovvero il primo libro pubblicato in Occidente.
ULISSE
“Ma chi era Ulisse? A mio avviso l’unico vero uomo dei poemi omerici. Gli altri, diciamo la verità, erano solo dei Rambo, esaltati come eroi più per la loro prestanza fisica che non per quello che pensavano. Gli Achille e gli Aiace, tanto per fare dei nomi, erano bravi solo a menare mazzate e, in una società dove le mazzate contavano moltissimo, finivano con l’essere considerati simili agli Dei. Ulisse, invece, aveva tutti i pregi e tutti i difetti che un uomo deve avere: era coraggioso, bugiardo, amante dell’avventura, attaccato alla famiglia, e allo stesso tempo traditore, curioso, imbroglione, astuto, farabutto, intelligente e, come dicono i milanesi, cacciaballe. Per definirlo con una sola parola (greca) era un poly-...”

  • «
  • 1
  • »

736 Messaggi in 680 Discussioni di 141 utenti

Attualmente online: Ci sono 6 utenti online