Community » Forum » Recensioni

La ladra della primavera
3 1 0
Fiorato, Marina

La ladra della primavera

Milano : Nord, 2011

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Firenze, 1482. L'affascinante cortigiana Luciana Vetra è furiosa: fare da modella per il grande pittore Sandro Botticelli doveva essere la sua grande occasione, invece lui non soltanto si è rifiutato di pagarla, ma dopo un violento litigio l'ha addirittura cacciata dal suo studio. Per vendicarsi dell'affronto, la giovane ruba uno dei disegni preparatori del dipinto - una grande tavola che avrà come titolo la Primavera - senza immaginare che quel gesto impulsivo e dettato dall'orgoglio le sconvolgerà la vita. Ben presto, infatti, Luciana si accorge di essere diventata l'obiettivo di un gruppo di uomini potenti e senza scrupoli, disposti a tutto - anche a uccidere - pur di recuperare il prezioso disegno. Disperata, la ragazza chiede asilo presso la basilica di Santa Croce e viene accolta da Guido, un novizio che, incantato dalla sua bellezza, decide di aiutarla a fuggire. Consapevoli che soltanto svelando il mistero del quadro avranno salva la vita, i due intraprendono allora un viaggio che li porterà da Napoli a Pisa, da Roma a Venezia, tra nobili e assassini, pericoli e agguati, complotti e tradimenti. E scopriranno che, nell'allegoria della Primavera, si nasconde un messaggio in codice che potrebbe cambiare il futuro dell'Italia...

28 Visite, 1 Messaggi
Lorenzo Sali
37 posts

L'autrice prende spunto da un'improbabile caccia al tesoro in giro per l'Italia per fare un quadro storico della penisola sul finire del quindicesimo secolo. L'interpretazione della Primavera è originale, ma poco realistica. Il romanzo tutto sommato si legge bene, i personaggi sono discreti (quelli teoricamente reali alla fine sono di fantasia pure loro). La trama non sarebbe neanche male, se non fosse appunto piuttosto improbabile.

  • «
  • 1
  • »

734 Messaggi in 678 Discussioni di 140 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online