Community » Forum » Recensioni

Bruttona & Lingua Lunga
0 1 0
Oates, Joyce Carol

Bruttona & Lingua Lunga

Milano : Mondadori, 2002

Abstract: Siamo in una piccola città americana di provincia: Matt, detto Lingua Lunga, è bello, atletico e molto popolare; Ursula, detta Bruttona, è sgraziata e tutt'altro che bella. Le vite dei due ragazzi si intrecciano nel momento in cui Matt viene arrestato come sospetto terrorista. Attorno a lui nasce immediatamente un clima di sospetto e sarà proprio Ursula a toglierlo dai guai... Età di lettura: da 11 anni.

59 Visite, 1 Messaggi
Lisa Masini
2 posts

Venerdì pomeriggio, uscendo dalla biblioteca. Maledizione! Gli toccava passare accanto ad alcuni suoi “amici” fermi a chiacchierare sulle scale. Parlavano di organizzare una festa per quel fine settimana. Russ Mercer lo vide, arrossì e lo raggiunse di corsa. - Ehi, Matt! Come va? - Matt scrollò le spalle senza guardarlo e Russ, che era stato uno dei suoi migliori amici fin dalle elementari, disse in tono colpevole: - Stavamo giusto mettendoci d'accordo per ritrovarci...vuoi unirti a noi? - e Matt rispose con un sorriso rigido, fisso: - Grazie, ma questo fine settimana ho da fare. Grazie, Russ.

Grazie, Russ.
Grazie a tutti voi.
Il mio cuore è una pietra...non si spezzerà più.

L'ingiusta accusa di voler far esplodere la scuola cambia completamente la vita di Matt: anche quando viene ufficialmente chiarita la sua innocenza, gli amici continuano a tenere le distanze, i bulli lo prendono di mira, tutti lo guardano con sospetto...forse avrebbero preferito che fosse colpevole! Matt si chiude sempre più in sé stesso, isolandosi dagli altri: anche in famiglia il clima è pesante, i genitori reagiscono a quanto accaduto sporgendo una querela nei confronti della scuola e del suo dirigente, il che non fa che peggiorare le cose...l'unica persona che non si adegua al comportamento di tutti e che si espone difendendo Matt, è Ursula, la Gigantessa, intrepida giocatrice di basket. Tra Matt “Lingua Lunga” e Ursula la “Bruttona” nasce un'amicizia profonda che, a poco a poco, si trasforma in qualcosa di più...

Perché leggerlo:La storia si snoda attraverso il racconto parallelo di Matt e Ursula, due adolescenti che vivono “ai margini” del gruppo, l'uno perché subisce una accusa ingiusta e viene emarginato da tutti, l'altra perché cerca di crearsi una propria identità con un atteggiamento fiero e anticonformista che sì, la rende diversa dalle altre ragazze, ma la fa essere oggetti di curiosità e anche stima. Emergono i temi tipici dell'età adolescenziale, come il difficile rapporto con un corpo che cresce in maniera esagerata, le problematiche di comunicazione con i genitori, gli atteggiamenti di bullismo di alcuni e di indifferenza del “gruppo”. In questa storia le emozioni svolgono un ruolo da protagonista: rabbia, frustrazione, solitudine, amicizia...amore.

Se ti è piaciuto allora...leggi anche questo:Il libro consigliato è “A trecento km all'ora”, di Castiglia Guido, per continuare ad esplorare l'intricato mondo interiore degli adolescenti e cercare di capire il disagio profondo che può essere generato da atteggiamenti violenti anche subdoli e sotterranei...

  • «
  • 1
  • »

736 Messaggi in 680 Discussioni di 141 utenti

Attualmente online: Ci sono 3 utenti online