Community » Forum » Recensioni

Nelle terre selvagge
0 1 0
Paulsen, Gary

Nelle terre selvagge

Milano : Piemme, 2014

Abstract: Mentre è in volo per raggiungere il padre, Brian precipita insieme al Cessna 406 sul quale sta viaggiando. Nel giro di pochi istanti il ragazzo si ritrova perso nel selvaggio Nord con solo i vestiti che indossa, l'accetta che mamma gli ha regalato e il segreto che nasconde dal giorno del divorzio dei genitori... Ora Brian non ha più tempo per la rabbia, la disperazione o l'autocommiserazione. Tutto quello che sa, e tutto il suo coraggio, gli serviranno per sopravvivere. Età di lettura: da 11 anni.

7244 Visite, 1 Messaggi
Barbara Baldi
22 posts

Un ragazzo sta vivendo una situazione critica a causa della separazione dei genitori.
Mentre si sta recando dal padre si ritrova superstite di un disastro aereo in un luogo sperduto sul confine con il Canada e vi rimane per quasi 2 mesi.
L'istinto di sopravvivenza ha il sopravvento sull'autocommiserazione e con non poche difficoltà riesce ad organizzarsi.
Si rende conto di essere capace di fare, ripensando e riflettendo su quello che aveva imparato dai suoi studi di Storia e Scienze, da documentari visti in tv, e adattandoli ai mezzi in suo possesso.
Impara a essere paziente, e a far tesoro di oggetti che nella sua vita "moderna" passavano inosservate e sottovalutate.
Impara a rispettare la natura e l'ambiente che lo circonda entrandone a far parte integrante.
Giorno per giorno matura alternando momenti di sconforto, rabbia e pianti, con pensieri razionali e di costruttiva calma e riflessione.
Di questo cambiamento se ne congratula arrivando a distinguere il "vecchio Brian" dal "nuovo Brian".
Anche quando fece ritorno alla "vita moderna" ci furono in lui degli aspetti che lo avevano cambiato radicalmente: la capacità di osservare e non solo guardare ciò che ci circonda, la capacità di ascoltare e non solo sentire, la capacità di reagire ad eventi inaspettati, il valore del cibo.

Romanzo scorrevole e ricco di colpi di scena che porta il lettore a continuare a leggere per vedere cosa succede.
La forza d'animo del protagonista conduce il lettore nella riflessione sui comportamenti inutili al superamento del momento critico.
Fino alle righe finali dell'ultimo capitolo è un'alternarsi di sorprese, delusioni, conquiste e soddisfazioni.
Nell'Epilogo il protagonista riporta la sua esperienza nel vissuto quotidiano.
Anche se pare un romanzo a lieto fine le ultime righe riportano alla triste quotidianità dell'inizio della storia, l'avventura di Brian è stata comunque una parentesi della sua vita ma niente ha mutato il corso degli eventi nei riguardi dei genitori, la vita riprende dove l'aveva lasciata.

  • «
  • 1
  • »

804 Messaggi in 740 Discussioni di 153 utenti

Attualmente online: Ci sono 1 utenti online