Community » Forum » Recensioni

Un nome da torero
3 1 0
Sepúlveda, Luis

Un nome da torero

Parma : Guanda, 1998

35 Visite, 1 Messaggi
Leonardo Gai
121 posts

Tempo di lettura: 3 ore
"So che questa lettera ha molti alti e bassi, ma dovete capire che la memoria non sempre è infallibile, e che nessuna confessione è facile se è accompagnata dal peso del tradimento"
"Quando leggerete questa lettera sarò partito. Ho perso. Ho sempre perso. Non mi irrita né mi preoccupa. Perdere è una questione di metodo"
Luis Sepùlveda ci immerge in una storia che affonda le radici nella Seconda Guerra Mondiale, epoca in cui avviene il trafugamento di un tesoro nazista, spaziando dalla Germania Est post riunificazione fino alla Terra del Fuoco nel continente sudamericano.
Ma ci sono diverse persone interessate a quel tesoro, e non tutti hanno le stesse motivazioni ...
Un noir che passa anche attraverso la disillusione dei suoi protagonisti nei confronti dell'ideologia comunista e delle sue presunte certezze.

  • «
  • 1
  • »

932 Messaggi in 856 Discussioni di 158 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online