Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Amore - Leo Buscaglia

Cari amici lettori, curiosando fra i libri offerti dall'Associazione Amici della San Giorgio, di cui faccio parte, ho trovato questo libro. Ho iniziato a leggerlo e ...
Ma che roba è? Impossibile finirlo, ho provato ad andare avanti ma è monocorde.
Per descriverlo mi sono venuti in mente quei telepredicatori americani che si trovano talvolta nei canali televisivi più sconosciuti, e provano ad imbonire il pubblico con le stesse argomentazioni, una sfilza di luoghi comuni. State tranquilli, così come faccio con gli altri, anche questo lo rimetterò nel cestino a disposizione di tutti. Chissà, forse qualcun altro lo troverà interessante

Non ti muovere - Margaret Mazzantini

La trama è ben descritta nel riassunto di presentazione del libro, uno dei casi letterari di maggior successo italiani degli anni duemila. Un evento tragico dà il pretesto ad un padre per avventurarsi, con la tecnica dei flashback, in un viaggio alla ricerca di se stesso, tagliente come il bisturi del protagonista (un chirurgo affermato) che affonda in un passato mai dimenticato. "Ricordo di aver pensato che niente può salvarci da noi stessi, e l'indulgenza è un frutto che cade a terra già cariato". "La vita è un deposito di scatole vuote, mancate. Siamo quello che resta, quello che abbiamo arraffato". "Ma la vita è soffice e si dipana nel tempo, e ci lascia il tempo per tutto".

Lupo Alpha - Alfonso Figini, Paolo Dapporto

La storia, pur essendo abbastanza coinvolgente, non mi ha appassionato. Lo stile di scrittura è fluido e scorrevole, ma a volte l'ho trovato un po' piatto. Ho trovato interessante l'evoluzione personale di Danilo, ma mi sarebbe piaciuto conoscere meglio i personaggi secondari. Nel complesso siamo tra le due e le tre stelle.

American Gods - Neil Gaiman

Il libro è bello. Non si legge d'un fiato, ma è tutt'altro che pesante. Buono l'inizio, meno bella la parte centrale, ottimo il finale. Sono stato letteralmente conquistato dai personaggi, da Shadow a Wednesday, da Laura a Sam a Hinzelmann, da Mad Sweeney a Chernobog a Nancy e tutti gli altri... alla fine del libro ti sembra quasi di conoscerli.

Bruttona & Lingua Lunga - Joyce Carol Oates

Venerdì pomeriggio, uscendo dalla biblioteca. Maledizione! Gli toccava passare accanto ad alcuni suoi “amici” fermi a chiacchierare sulle scale. Parlavano di organizzare una festa per quel fine settimana. Russ Mercer lo vide, arrossì e lo raggiunse di corsa. - Ehi, Matt! Come va? - Matt scrollò le spalle senza guardarlo e Russ, che era stato uno dei suoi migliori amici fin dalle elementari, disse in tono colpevole: - Stavamo giusto mettendoci d'accordo per ritrovarci...vuoi unirti a noi? - e Matt rispose con un sorriso rigido, fisso: - Grazie, ma questo fine settimana ho da fare. Grazie, Russ.

Grazie, Russ.
Grazie a tutti voi.
Il mio cuore è una pietra...non si spezzerà più.

L'ingiusta accusa di voler far esplodere la scuola cambia completamente la vita di Matt: anche quando viene ufficialmente chiarita la sua innocenza, gli amici continuano a tenere le distanze, i bulli lo prendono di mira, tutti lo guardano con sospetto...forse avrebbero preferito che fosse colpevole! Matt si chiude sempre più in sé stesso, isolandosi dagli altri: anche in famiglia il clima è pesante, i genitori reagiscono a quanto accaduto sporgendo una querela nei confronti della scuola e del suo dirigente, il che non fa che peggiorare le cose...l'unica persona che non si adegua al comportamento di tutti e che si espone difendendo Matt, è Ursula, la Gigantessa, intrepida giocatrice di basket. Tra Matt “Lingua Lunga” e Ursula la “Bruttona” nasce un'amicizia profonda che, a poco a poco, si trasforma in qualcosa di più...

Perché leggerlo:La storia si snoda attraverso il racconto parallelo di Matt e Ursula, due adolescenti che vivono “ai margini” del gruppo, l'uno perché subisce una accusa ingiusta e viene emarginato da tutti, l'altra perché cerca di crearsi una propria identità con un atteggiamento fiero e anticonformista che sì, la rende diversa dalle altre ragazze, ma la fa essere oggetti di curiosità e anche stima. Emergono i temi tipici dell'età adolescenziale, come il difficile rapporto con un corpo che cresce in maniera esagerata, le problematiche di comunicazione con i genitori, gli atteggiamenti di bullismo di alcuni e di indifferenza del “gruppo”. In questa storia le emozioni svolgono un ruolo da protagonista: rabbia, frustrazione, solitudine, amicizia...amore.

Se ti è piaciuto allora...leggi anche questo:Il libro consigliato è “A trecento km all'ora”, di Castiglia Guido, per continuare ad esplorare l'intricato mondo interiore degli adolescenti e cercare di capire il disagio profondo che può essere generato da atteggiamenti violenti anche subdoli e sotterranei...

Trilogia del ritorno - Fred Uhlman

Una delle più belle e struggenti storie di amicizia mai raccontate, quella fra un ragazzo tedesco ebreo ed il suo amico tedesco, futuro nazista, ultimo discendente di uno dei casati con maggior storia della Germania. Un messaggio di grande impatto emotivo, con l’amicizia che sopravvive ad ogni incidente di percorso nella vita dei protagonisti. “Qualche volta i ragazzi tra i sedici e i diciotto anni uniscono a un’innocenza ingenua e a una raggiante purezza di corpo e di spirito un impulso appassionato verso una devozione e un altruismo assoluti. Questa fase di solito è di breve durata, ma per la sua intensità e unicità rimane una delle più preziose esperienze della vita”. Il primo libro racconta l’amicizia dal lato del ragazzo ebreo, il secondo da quello del ragazzo tedesco: entrambi sorprendono ed affascinano pur nella brevità dei racconti, che risulta un pregio stilistico. Il terzo libro affronta il tema più spinoso del ritorno post guerra e del perdono, con grande carica evocativa. Per dirla con le parole del protagonista “Le mie ferite non si sono chiuse: pensare alla Germania è come strofinarci sopra del sale”

Sette minuti dopo la mezzanotte - Patrick Ness

Conor è un ragazzo di tredici anni, sensibile e responsabile, che vive con la mamma gravemente malata. Ogni notte, sette minuti dopo la mezzanotte, Conor si risveglia da un incubo terrificante che lo tormenta e che lui non riesce ad affrontare. “Scacciava dalla mente i pensieri, ma quelli tornavano e doveva scacciarli via di nuovo”. Sembra non esserci via d'uscita, ma una notte Conor viene chiamato da una voce mostruosa e potente: è il grande tasso al centro della collina vicina a casa, “un albero così antico che pareva esser fatto della stessa pietra della chiesa”, con mani mastodontiche, serpeggianti e contorte, e zanne enormi di legno duro e nodoso. Conor non è spaventato: ha “cose peggiori di cui aver paura” e spera disperatamente che la creatura sia venuta per sconfiggere i suoi nemici, per sterminare i suoi draghi.
Il mostro gli propone un patto: per tre notti narrerà al giovane una storia, ma la quarta notte il ragazzo dovrà fare lo stesso. Così, a poco a poco, attraverso le storie, il grande tasso aiuterà Conor a combattere contro la sua paura più grande: la verità.

Il racconto affronta il tema del dolore e della perdita, è drammatico e di forte impatto emotivo, ma anche catartico e liberatorio .
L'autore è abilissimo nel descrivere lo smarrimento del protagonista, che viene proiettato insieme al lettore in una dimensione sospesa tra sogno, fantasia e mondo reale. Entrambi vengono accompagnati, storia dopo storia, in un viaggio terapeutico verso la consapevolezza e l'accettazione della realtà.
“La mente crede a bugie confortanti, mentre conosce le dolorose verità che rendono necessarie quelle bugie”. “Se dirai la verità […] sarai in grado di affrontare qualunque cosa accada”.

Un libro indimenticabile, consigliato vivamente, dagli 11 anni in poi, non solo per ragazzi.

Una curiosità: da questo libro è stato tratto il film omonimo di J.A. Bayona vincitore di 9 Premi Goya, con Sigourney Weaver e Liam Neeson. E' uscito da pochi giorni nelle sale italiane.

Elena,
Biblioteca di Quarrata

Re: Natale con i Muppet [Videoregistrazione] - directed by Kirk R.Thatcher

Gentile Ambra, il DVD da lei prenotato, e posseduto dalla biblioteca di Montale, è in ritardo nella restituzione. Ho provveduto a segnalarlo ai colleghi di Montale affinché sollecitino il ritardatario; la informo però che non potrà ricevere il DVD in prestito interbibliotecario, perché in questo caso (come si vede dal catalogo) il prestito è "locale", ovvero consentito solo ritirando il materiale presso la biblioteca proprietaria (in questo caso Montale). Se è interessata dovrebbe cambiare la biblioteca di ritiro selezionando Montale.

Cordialmente
Elena, Biblioteca di Quarrata

R: Ti darò il sole - Jandy Nelson

Eravamo così anche nell'ecografia, ancora dentro la pancia della mamma, ed eravamo così anche nel disegno che Fry ha strappato ieri. A differenza della maggior parte degli esseri umani sulla Terra, noi eravamo insieme fin dalla nostra prima cellula, e siamo arrivati qui insieme. Ecco perchè praticamente nessuno nota che Jude parla per tutti e due, perchè sappiamo suonare il pianoforte solo a quattro mani e da soli non ci riusciamo, perchè non possiamo giocare a morra cinese, visto che in tredici anni mai una volta abbiamo scelto cose diverse. Sempre così: tutti e due sasso, tutti e due forbice, tutti e due carta.

Jude e Noah si ritrovano a vivere gli anni più complessi dell'adolescenza in conflitto tra loro, dopo aver condiviso tutto fin da quando erano una sola cellula...hanno perduto la loro "telepatia gemellare", la gioia di capirsi al volo e di condividere emozioni e stati d'animo, la bellezza di scambiarsi l'uni l'altro gli alberi, le stelle, gli oceani, perfino...il sole! Così Noah è solo nell'affrontare le prepotenze dei bulli, solo nel vivere i primi difficili approcci affettivi; altrettanto Jude, che però si sente sempre accompagnata dal fantasma prima della nonna, poi anche della mamma, persa prematuramente. Entrambi si devono misurare con la forza dirompente delle loro caopacità artistiche, con sentimenti di ostilità e rivalità, con i sensi di colpa legati alla triste esperienza della separazione dei genitori e della morte della madre. Sarà proprio cercando con tenacia e determinazione il modo di esprimere la loro arte, che incontreranno quelle persone che permetteranno loro di far luce su sé stessi e sulla loro complessa storia familiare, riportando il sole nella loro vita.

Perchè leggerlo:
Questo libro alterna i racconti dei due ragazzi, muovendosi su tempi cronologici diversi. Esplora l'universo della loro sfera affettiva, descrivendone in modo affascinante e coinvolgente le pulsioni, i desideri, il profondo bisogno d amare ed essere amati, nella ricerca della propria personalissima identità sessuale. Affronta il tema della sofferenza legata alla conflittualità e separazione dei genitori, all'impotenza e ai sensi di colpa con i quali i figli la subiscono. Un libro per chi ha già mosso i primi passi verso la consapevolezza di sé e delle proprie relazioni affettive, ed ha bisogno di una storia che aiuti a capire che ci si può perdere e ritrovare, che gli affetti più profondi possono essere sempre ricuciti.

Se ti è piaciuto allora...leggi anche questo:
Della stessa autrice, Jandy Nelson, segnalo il libro "The sky is everywhere", con protagonista una diciassettenne che si ritrova a doversi orientare tra le insistenti attenzioni di ben due ragazzi...

Il battito delle sue ali - Paul Hoffman

Sicuramente il peggiore della trilogia... e già gli altri due non che fossero esattamente capolavori, anche se il primo tutto sommato aveva qualche spunto interessante. Di questo terzo volume c'è veramente poco da salvare.