Includi: almeno uno dei seguenti filtri
× Soggetto donna
× Soggetto donne
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Lingue Catalano
× Data 1977
× Soggetto Donna - Psicologia
× Soggetto Donna
Includi: tutti i seguenti filtri
× Paese Italia
× Data 2011

Trovati 60 documenti.

Terzo rapporto sulla violenza di genere in Toscana
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Regione Toscana

Terzo rapporto sulla violenza di genere in Toscana : anno 2011 : un'analisi dei dati dei Centri Antiviolenza

Firenze : Regione Toscana, 2011

Rina, Rebecca e le altre
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Bellucci, Maria - Civile, Francesca - Danesi, Brunella

Rina, Rebecca e le altre : voci femminili nell'Italia unita / Maria Bellucci, Francesca Civile, Brunella Danesi, Luciano Luciani, Giampaolo Perugi

Pisa : ETS, 2011

Finestre. I libri di Naturalmente scienza ; 1

Abstract: Gli ultimi decenni dell'Ottocento italiano e il primo quindicennio del secolo nuovo si connotano per il progressivo infittirsi di autorevoli voci di donne e inedite esperienze femminili. Rare dapprima, poi sempre più numerose, scienziate e giornaliste, educatrici e filantrope affermano con forza la consapevolezza del proprio ruolo all'interno della vita nazionale e partecipano alla sua modernizzazione con idee innovative e pratiche originali, sempre tali, comunque, da lasciare tracce profonde nella vita intellettuale e nel costume dell'epoca. Ora in collaborazione, quasi mai pacifica, con le istituzioni, ora schierate all'opposizione, queste donne vissero con pienezza la cultura del positivismo e la sua crisi, contribuendo in maniera decisiva ai mutamenti culturali in atto nel nostro Paese e alla creazione di molteplici e feconde intersezioni tra attività e competenze, abilità e saperi.

Per favore: non ammazzatemi i sette nani
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Costa, Chiara

Per favore: non ammazzatemi i sette nani / Chiara Costa

Roma : L'Espresso, 2011

Ave Mary
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Murgia, Michela

Ave Mary : e la Chiesa inventò la donna / Michela Murgia

Torino : Einaudi, 2011

Einaudi. Stile libero Big

Abstract: La chiesa è ancora oggi, in Italia, il fattore decisivo nella costruzione dell'immagine della donna. Partendo sempre da casi concreti, citando parabole del Vangelo e pubblicità televisive, icone sacre e icone fashion, encicliche e titoli di giornali femminili, questo libro dimostra che la formazione cattolica di base continua a legittimare la gerarchia tra i sessi, anche in ambiti apparentemente distanti dalla matrice religiosa. Anche tra chi credente non è. Con la consapevolezza delle antiche ferite femminili e la competenza della persona di fede, ma senza mai pretendere di dare facili risposte, Michela Murgia riesce nell'impresa di svelare la trama invisibile che ci lega, credenti e non credenti, nella stessa mistificazione dei rapporti tra uomo e donna.

Tre donne una sfida
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Paolucci, Marisa

Tre donne una sfida : Teheran, Kabul, Khartoum : la rivoluzione rosa di Shirin Ebadi, Malalai Joya e Fatima Ahmed / Marisa Paolucci, prefazione di Silvia Costa

Bologna : EMI, 2011

Le tredici lune
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia

Buscemi, Maria Soave

Le tredici lune : la memoria occultata delle donne nei Vangeli / Maria Soave Buscemi

Bologna : EMI, 2011

ˆIl ‰politico è personale
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Ossanna, Michela

ˆIl ‰politico è personale : percorsi di femminismo nelle donne di nuova generazione / Michela Ossanna

Roma : Carocci, 2011

Biblioteca di testi e studi ; 636

Abstract: Negli ultimi trent'anni il movimento femminista è stato soggetto a una fase di latenza e il femminismo come elaborazione teorica ha subito un processo di accademizzazione. Ciò nonostante, non mancano oggi donne che vivono e praticano il femminismo senza derivarlo dalle mobilitazioni degli anni settanta in quanto troppo giovani a quell'epoca. Questo volume approfondisce le storie, le modalità, i percorsi, le motivazioni e i significati che hanno portato alcune giovani donne a diventa re femministe oggi.

Amore e violenza
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Melandri, Lea

Amore e violenza / Lea Melandri : il fattore molesto della civiltà

Torino : Bollati Boringhieri, 2011

Temi ; 199

Abstract: Nel comune sentire amore e violenza tendono idealmente a polarizzarsi: che cosa avrebbero da spartire lo slancio ardente verso l'oggetto del proprio desiderio e la brutale lacerazione dell'altro, la tenerezza e l'odio rabbioso, la passione vivificante e il gesto mortifero? In realtà il sentimento amoroso e l'atto violento si compenetrano da sempre, a partire dallo strappo che separa il maschio dal corpo di donna che lo ha generato. E sono intrecciati al punto da serrarsi in un nodo inestricabile che costituisce - sia per gli individui sia per i gruppi umani - il fattore molesto della civiltà. Con l'acutezza di sguardo di chi sa mettere a nudo le ambivalenze e le contraddizioni del rapporto di potere tra i sessi, Lea Melandri esplora la violenza reale e simbolica annidata all'interno delle relazioni più intime come la sessualità e la maternità. È su quel corpo con cui è stato tutt'uno, e con cui torna a fondersi nell'amplesso, che l'uomo si accanisce. Ma questa fuga estrema dal femminile che si perpetua, atavica, in ogni mano maschile levata sulle donne, conosce un'ultima contorsione, su cui Melandri invita a riflettere: l'attuale spazio pubblico femminilizzato sembrerebbe stemperare la guerra tra i sessi, mentre è soltanto una nuova forma di dominio, a conferma ancora una volta dell'asservimento che ha ridotto le donne a vita biologica, virtù domestiche, prestazioni ancillari.

Ave Mary
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Murgia, Michela

Ave Mary / Michela Murgia : e la chiesa inventò la donna

Torino : Einaudi, c2011

Abstract: La chiesa è ancora oggi, in Italia, il fattore decisivo nella costruzione dell'immagine della donna. Partendo sempre da casi concreti, citando parabole del Vangelo e pubblicità televisive, icone sacre e icone fashion, encicliche e titoli di giornali femminili, questo libro dimostra che la formazione cattolica di base continua a legittimare la gerarchia tra i sessi, anche in ambiti apparentemente distanti dalla matrice religiosa. Anche tra chi credente non è. Con la consapevolezza delle antiche ferite femminili e la competenza della persona di fede, ma senza mai pretendere di dare facili risposte, Michela Murgia riesce nell'impresa di svelare la trama invisibile che ci lega, credenti e non credenti, nella stessa mistificazione dei rapporti tra uomo e donna.

Le brave ragazze non leggono romanzi
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Serra, Francesca

Le brave ragazze non leggono romanzi / Francesca Serra

Torino : Bollati Boringhieri, 2011

Incipit ; 54

Abstract: Si può dire che questo libro spigliato e pieno di smaltata ironia raggiunga il suo obiettivo: ribaltare i luoghi comuni legati alla lettura femminile, svelando la funzione di monumento ai vizi moderni che ha incarnato negli ultimi tre secoli. Consumatrici carnali di paccottiglia sentimentale, le giovani che divorano libri come fossero caramelle non sono intellettuali emancipate ma folli erotomani e lettrici selvagge; per questo Rousseau diceva che nessuna ragazza dai casti costumi dovrebbe leggere romanzi. Un ammonimento che ebbe lunga vita, come ci racconta Francesca Serra, passando da Alice all'inseguimento del Bianconiglio, alla Novella Eloisa che legge avidamente le lettere dell'amato Saint-Preux, fino a Marilyn Monroe, colta in uno dei suoi ultimi scatti sulla spiaggia di Long Island, mentre sfoglia l'Ulisse di Joyce. Diventare grandi lettrici è il primo passo verso il baratro morale e sessuale. Spesso conduce alla morte, come dimostra la povera Emma Bovary, che se avesse seguito i consigli di Rousseau sarebbe ancora viva, con una nidiata di figli.

Forte è la donna
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Estes, Clarissa Pinkola

Forte è la donna / Clarissa Pinkola Estés ; traduzione di Teresa Franzosi

[Milano] : Frassinelli, stampa 2011

Saggistica

Abstract: "In un mondo che è al contempo da crepacuore per l'orrore che presenta e mozzafiato per la bellezza che mostra, è davvero sacrosanta la ragione per andare in cerca di questa grande forza ammaestratrice nota come Nostra Madre. Per volerla trovare e restarle vicino." Così inizia il nuovo libro di Clarissa Pinkola Estés, un viaggio nell'universo femminile più profondo: quello spirituale. Dopo aver stimolato il risveglio della Donna Selvaggia attraverso racconti, fiabe e miti, la psicoanalista junghiana che ha conquistato milioni di lettrici con "Donne che corrono coi lupi" ci guida adesso alla scoperta dell'aspetto più intimo della psiche femminile, quello legato alla spiritualità intesa come forza creativa e feconda. In tutte le religioni e culture ancestrali, infatti, esiste una potenza fertile e prolifica riconosciuta come Grande Madre, nel cui grembo il mondo è stato concepito e a cui tutti apparteniamo. Una Grande Madre, benedicente e compassionevole, che accetta e supera la sfida di affrontare il mondo così com'è, bello e terribile allo stesso tempo.

Parola di donna
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Parola di donna / a cura di Ritanna Armeni

Milano : Ponte alle Grazie, 2011

Abstract: Cento grandi nomi della cultura, della politica e dello spettacolo italiano per un dizionario al femminile, che fa il punto sul nostro passato e sul nostro presente, per capire dove stiamo andando e per ricordare da dove siamo partite e quanta strada abbiamo percorso. In queste pagine troverete cento voci del privato e del politico, le parole della quotidianità e quelle della filosofia, da abito a zitella, passando per diritti, lavoro, pari opportunità, ma anche desiderio, mamma, sirena, verginità... Cento voci che hanno segnato profondamente la storia del nostro Paese, che sono cambiate negli anni, ma che sono attuali più che mai. Un libro corale, cui hanno partecipato, sotto l'abile regia di Ritanna Armeni, donne diverse per orientamento politico, professione, stato sociale, tutte accomunate dall'entusiasmo di esserci, dal desiderio di raccontare, di raccontarsi, di capire. E la voce delle donne, spesso percepita solo come un mormorio indistinto o come un canto fatato e affascinante, in questo libro unico e originale diventa parola chiara e distinta, che interpreta il mondo con coraggio e determinazione.

Eva e la rosa
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Gualdana, Claudia

Eva e la rosa : storie di donne e regine di fiori / Claudia Gualdana

Firenze : Vallecchi, 2011

Abstract: "Eva e la rosa" è un viaggio nell'universo femminile, sulle tracce di esistenze unite tra loro da rose incantevoli. Dieci fiori per dieci donne vissute tra il XII secolo e i giorni nostri; dieci Eva, dieci muse cui è stata dedicata una rosa come tributo al fascino e alla grazia, oppure donne che hanno dedicato la vita alla botanica. Tra di esse, troverete santa Ildegarda e Giuseppina Bonaparte, Grace Kelly e Marella Agnelli. Storie segnate dalla passione, talvolta drammatiche, altre volte libertine. Vite che non potrebbero essere più diverse l'una dall'altra, raccontate in prima persona in uno stile originale, mai pedante: un diario sui generis che è un tributo alla femminilità e al suo fiore per eccellenza.

Nozze di sangue
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Cavina, Marco

Nozze di sangue : storia della violenza coniugale / Marco Cavina

Roma : Laterza, 2011 - Bari

Storia e società

Abstract: Di recente la Cassazione italiana si è trovata a giudicare un caso di maltrattamenti in cui il marito si giustificava sostenendo di aver picchiato la moglie per educarla a diventare una brava donna di casa, esperta nella 'gestione' domestica. Suo scopo era stato quello, a suo avviso ragionevole se non meritorio, di indurre la sua compagna a osservare regole di comportamento ispirate a un modello ideale di gestione familiare. Il suo era in sostanza il fine educativo che aveva legittimato tradizionalmente l'esercizio della potestà maritale. Tale argomentazione, sostenuta in primo grado e davanti alla corte d'appello di Torino, è stata infine respinta dalla Cassazione, che ha escluso qualsiasi 'rilievo al fine educativo' nel rapporto fra marito e moglie. In queste pagine Marco Cavina indaga un tema di grande attualità, ricostruendo secoli di storia in cui la violenza maritale è stata prima giustificata dall'ambiente culturale circostante e poi divenuta un crimine perseguito in tutta Europa, ma la cui giustificazione è ancora fortemente radicata nel tessuto sociale. L'autore lavora su fonti dottrinali (teologi, precettisti morali, giuristi, politici), letterarie (novelle, commedie) e processuali, e le confronta con la cultura dominante nel corso dei secoli per poi esaminare gli ambiti nei quali maggiormente la violenza si è manifestata: quella correzionale diretta a educare la moglie, nel senso di farle rispettare le scelte che per l'intera 'casa' il marito riteneva di fare.

Il Corano e la donna
Donne che corrono coi lupi
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Estes, Clarissa Pinkola

Donne che corrono coi lupi / Clarissa Pinkola Estés ; traduzione di Maura Pizzorno

Milano : Frassinelli, 2011

Numeri Primi

Abstract: In ogni donna si nasconde una forza potentissima, selvaggia, formata da istinti, creatività passionale e un sapere ancestrale. Purtroppo secoli di cultura e civiltà hanno soffocato la donna, talvolta annullata, cercando pervicacemente di soffocarne gli slanci più pericolosi e incanalandola in uno stereotipo piuttosto rigido di sottomissione. Così si è perduto un tesoro inestimabile, si è eliminato quanto di più vitale esista nell'animo femminile. Di conseguenza la "donna selvaggia" - paragonabile alla lupa, ferina e al contempo materna - diviene iperaddomesticata, timorosa, priva di iniziative. Pinkola Estés mostra come sia possibile - e necessario - recuperare l'istintualità e la capacità visionaria perdute nel corso del tempo. Attraverso un lavoro di ricerca ventennale ha raccolto un'ingente mole di materiale attinto dal patrimonio delle fiabe, dei miti, dei racconti popolari e su tale base ha costruito un'interessante interpretazione psicoanalitica ed una serie di archetipi di tipologie femminili.

Non è da tutti
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Muraro, Luisa

Non è da tutti : l'indicibile fortuna di nascere donna / Luisa Muraro

Roma : Carocci, 2011

Sebben che siamo donne
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Bigongiali, Athos - Meucci, Giuseppe <1942->

Sebben che siamo donne : l'universo femminile nella memoria pisana / Athos Bigongiali, Giuseppe Meucci

Ghezzano, [San Giuliano Terme] : Felici, 2011

Abstract: Un libro per ricostruire parte del grande mosaico della memoria pisana attraverso la vita di alcune donne che a vario titolo ne sono state protagoniste. Eroine o vittime, regine o operaie, personaggi veri o leggendari sono tante le donne che popolano il nostro passato. Alcune note, altre meno, ma tutte rappresentative di stagioni ben precise.

Mai nate
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Meldolesi, Anna

Mai nate : perché il mondo ha perso 100 milioni di donne / Anna Meldolesi

Milano : Mondadori, 2011

Scienza e filosofia

Abstract: Venti anni fa Amartya Sen calcolava in 100 milioni il numero delle bambine scomparse nel mondo a causa di negligenza, infanticidi, aborti sesso-specifici. E' un fatto innegabile che tutti noi abbiamo prestato a questo dramma ben poca attenzione. L'autrice cerca di capire il perché di questa distrazione, di ricostruire l'intreccio tra fattori sociali e culturali, politici ed economici che ha portato al genocidio di genere, di capire se il fenomeno è rimasto confinato a Cina e India o rischia di contagiare altre regioni. Esiste il rischio che le scelte individuali, sommandosi, determinino uno sbilanciamento complessivo del rapporto numerico tra i sessi? Il dibattito sulla selezione del sesso dei figli in Asia, ed eventualmente nel mondo, diventa inevitabilmente un dibattito sulla modernità. Il vero pericolo è il progresso tecnologico, l'arretratezza oppure l'incontro tra vecchio e nuovo? La modernità è parte del problema o rappresenta la cura? Provare a scalare queste domande, impervie e scivolose, è cruciale per capire cosa è successo e cosa potrebbe accadere. Prima di intraprendere questo percorso, però, è necessaria una sosta sul terreno della scienza. Perché per identificare le fluttuazioni del rapporto numerico tra i sessi causate dalla selezione innaturale, bisogna innanzitutto quantificare il rumore di fondo legato alle variazioni naturali. Questo significa muoversi nei labirinti della fisiologia della riproduzione e della biologia evoluzionistica.

Finalmente libere
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Bibliolandia Libri Moderni

Mancinelli, Antonio

Finalmente libere : [45 (e piu) donne raccontano come si sopravvive ai 45 (e piu) anni] / Antonio Mancinelli ; [prefazione di Lella Costa]

2. ed

Milano : Sperling e Kupfer, 2011

Varia

Abstract: Arrivano. Senza che nessuno li abbia invitati. Bussano alla porta della vita con tale insistenza che a poco servono lifting e ritocchini vari. Sono gli anni, quelli che la torta non è abbastanza grande per tutte le candeline, quelli che si dichiarano soltanto sui moduli da compilare. Si invecchia, già. Anche se parlarne rimane un tabù. Eppure basta guardarsi intorno per realizzare che siamo circondati da donne over 45 (è questa la nuova soglia della maturità?) piene di energia, capacità, talento, intelligenza, resistenza. E allora, di vecchio, rimane soltanto la convinzione che il meglio è passato. Antonio Mancinelli ha fatto per le sue lettrici quello che chiunque, incalzato dal tempo che corre, vorrebbe fare: chiedere consiglio a chi ha già superato il finto ostacolo dei 45. E ha scovato verità inaspettate e dolci, sfatato miti e luoghi comuni, trovato conferme e vie d'uscita. Con una scrittura brillante e leggera ci conduce alla ricerca del segreto per affrontare serenamente il passare degli anni, attraverso le parole di oltre cinquanta ragazze di successo che hanno accettato di raccontare con onestà quello che nell'età del Grande Cambiamento fa paura ed entusiasma, fa guardare indietro, ma con il desiderio di andare sempre avanti. Con una rinnovata e superiore consapevolezza di quanto sia bello, appassionante, curioso essere donne. E, finalmente, libere.