Pistoia - Archivio Cgil

Fondi

Fondi archivistici
La Camera del Lavoro di Pistoia è depositaria di un ampio fondo archivistico, dichiarato di "Interesse storico paricolarmente importante" dalla Soprintendenza archivistica per la Toscana - Ministero per i beni e le attività culturali con decreto 657/2010 del 9 dicembre 2010.
L'archivio è patrimonio della comunità ed al tempo stesso fonte irrinunciabile per la storia del lavoro e del sindacato in Italia. Già negli anni passati la CGIL si è resa protagonista in prima persona della promozione di una politica della memoria del mondo del lavoro e del sindacalismo attraverso la produzione diretta di libri, film e materiale audiovisivo e sostenendo altri lavori di ricerca e divulgazione che mettessero in luce l'esperienza di uomini e donne “non comuni” e le loro battaglie per i diritti ed il miglioramento delle condizioni materiali ed immateriali di vita. Nell’archivio della CGIL di Pistoia sono presenti circa 800 buste di documenti, a cui ne vanno aggiunte altrettante ancora custodite negli uffici della C.d.L e dei vari sindacati di categoria. L’arco cronologico coperto va dal 1944 ad oggi.

L’archivio contiene: documenti derivati dalla Cgil regionale e nazionale relativi ai congressi ed ai contratti nazionali delle varie categorie; documenti direttamente prodotti dai diversi uffici della Camera del Lavoro relativi all'esercizio sindacale in senso stretto (congressi, organizzazione, vertenze, scioperi e manifestazioni...) ed alla gestione amministrativa locale; Documenti relativi alle lotte sindacali nelle grandi fabbriche pistoiesi: Breda, Italbed, S.M.I., Cartiere Lima, industrie tessili; Documenti relativi alla sicurezza e tutela della salute sul luogo di lavoro ed al problema dell'amianto, all'unità sindacale con le altre confederazioni, allo sviluppo economico del territorio, all'intervento del sindacato nelle questioni politiche e culturali del territorio e documenti derivanti dalla Cgil regionale e nazionale sugli stessi temi; Documenti relativi ai rapporti con le istituzioni locali, con partiti e associazioni; Contratti di lavoro, collezioni di riviste, periodici locali sindacali e non, fondi fotografici, saggi e monografie. Si aggiungono documenti che vanno a costituire archivi aggregati, ovverosia prodotti da sindacati di categoria, importanti per la conoscenza dei singoli settori.
E’ in corso una attività di inventariazione e catalogazione dei materiali dell’archivio storico della C.d.L ed una messa in funzione delle pratiche da utilizzare nell’affrontare i tre diversi livelli su cui si articola una corretta gestione dell’archivio (storico, di deposito e corrente) al fine di garantire la tutela del materiale prodotto ed una sua rapida ed efficiente fruizione.

Estremi cronologici: 1944 – 1995

Consistenza: Unità (Buste) N°850; Metri lineari 340.

Descrizione:
- Camera del Lavoro, buste n. 400; arco cronologico 1944/1995
- Fiom (Metalmeccanici), buste n. 50; arco cronologico 1955/1995
- Federbraccianti, buste n. 44; arco cronologico 1961/1985
- Federmezzadri, buste n. 55; arco cronologico 1944/1977
- Filziat e Flai (agricoltura), buste n. 25; arco cronologico 1969/1993
- Fisac e Fidac (Bancari e Assicuratori), buste n. 63; arco cronologico 1970/1989
- Filcams (Commercio), buste n. 35; arco cronologico 1960/1985
- Filcea e Fulc (Chimici), buste n. 6; arco cronologico 1987/1994
- Filtea (tessili), buste n. 60; arco cronologico 1955/1993
Fillea (Edili), buste n. 60; arco cronologico 1960/1989
- Filt (Trasporti), buste n. 25; arco cronologico 1960/1975
- Filpc e Slc (cartai e comunicazioni), buste n. 8; arco cronologico 1956/1974
- Siulp e Silp (lavoratori di polizia), buste n. 2; arco cronologico 1974/1990
- Sunia (inquilini), buste n. 7; arco cronologico 1975/1989 confluiti presso la sezione pistoiese della Cgil - Camera del Lavoro
- Raccolta di materiale fotografico, buste n. 10; arco cronologico 1965/1983

Biblioteca ed emeroteca

Estremi cronologici: 1936 – 2010

Consistenza: Metri lineari 110

Descrizione:
- Raccolte di contratti di lavoro;
- Raccolte di periodici sindacali e non, locali e nazionali, testate n. 80;
- Raccolta di monografie, saggi e opere in più volumi;
- Raccolte di opuscoli e miscellanee;

Archivio, biblioteca ed emeroteca contengono:
- Documenti derivati dalla Cgil provinciale, regionale e nazionale relativi ai congressi, ai contratti nazionali delle varie categorie, alle direttive ed alla discussione politico-sindacale;
- Documenti direttamente prodotti dai diversi uffici della Camera del Lavoro relativi all'esercizio sindacale in senso stretto (congressi, organizzazione, vertenze, scioperi e manifestazioni, contrattazione,…) ed alla gestione amministrativa locale;
- Documenti relativi alle lotte sindacali nelle grandi fabbriche pistoiesi: Breda, Italbed, S.M.I., Cartiere Lima, industrie tessili, Call Center,…;
- Documenti relativi alla sicurezza e tutela della salute sul luogo di lavoro ed al problema dell'amianto
- Documenti relativi all'unità sindacale con le altre confederazioni;
- Documenti relativi allo sviluppo economico del territorio;
- Documenti relativi all'intervento del sindacato nelle questioni politiche e culturali del territorio e documenti derivanti dalla Cgil regionale e nazionale sugli stessi temi;
- Documenti relativi ai rapporti con le istituzioni locali, con partiti e associazioni;
- Documenti relativi al lavoro;
- Documenti e interviste (audiocassette, CD-Rom, DVD) che vanno a formare una Memoteca sulla memoria del lavoro e del sindacato;
- Documenti relativi alle tematiche di genere, alla condizione delle donne nel mondo del lavoro e nella società;
- Documenti relativi alla festa del lavoro del 1°maggio;
- Contratti di lavoro;
- Collezioni di riviste, periodici locali sindacali e non;
- Saggi e monografie sindacali e non;
- Fondi fotografici sul lavoro, manifestazioni, scioperi, incontri, convegni, congressi e scambi con sindacati esteri;
- Pizze cinematografiche e CD-Rom/ DVD video (cinegiornali, documentari locali e non);
- Materiali iconografici (manifesti, bandiere…);

A tutti questi materiali si aggiungono documenti che vanno a costituire archivi aggregati, ovverosia prodotti da sindacati di categoria, importanti per la conoscenza dei singoli settori, con le stesse caratteristiche.